13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

14:29

FESTIVAL DELLE LANTERNE Il folklore castrovillarese è arrivato in Cina

Visto

349 Volte

EMERGENZA SANITARIA

La casa della salute di Lungro non diventi un contenitore vuoto: la denuncia della Uil Fpl

La Uil Fpl Cosenza accende i riflettori sulla grave carenza di personale che interessa la struttura ospedaliera del comprensorio arbereshe

La crisi di personale che interessa la sanità regionale rischia di segnare in negativo le prestazioni della residenza sanitaria assistenziale medicalizzata dell’ospedale di Lungro. A denunciare la «insostenibile situazione a casa della carenza di personale» è la Uil Fpl Cosenza che denuncia lo stato dell’arte affermando che quest stallo poteva essere «ampiamente previsto e gestito sicuramente in maniera diversa».

Oggi il numero degli OOSS in servizio è di 4 unità che sono destinate a ridursi dal 1 gennaio 2024, mentre la dotazione di medici è ferma a tre professionisti. Una forza lavoro con la quale è «impossibile prevedere nuovi ricoveri in quanto non è possibile garantire la copertura dei turni di servizio, ma allo stesso tempo non è possibile garantire il diritto alla salute dei pazienti già ricoverati».

Una crisi di personale per la quale il sindacato chiede ai vertici dell’Asp e alla Regione Calabria di «intervenire immediatamente» per «sanare» un defitic importante e riparare alle «gravi ripercussioni in termini di carenza di servizi essenziali alla popolazione».

Anche i dipendenti della Casa della Salute «sono stanchi» di questo andazzo e «pretendono di lavorare in maniera dignitosa» continua il sindacato che si è reso protagonista di tante battaglie ed interventi per salvare il salvabile. Stesso dicasi dei cittadini che chiedono «di avere servizi efficienti». In un contesto sociale con una popolazione in prevalenza di anziani le difficoltà si amplificano proprio per l’assenza dei servizi essenziali.

Tra i punti interrogativi che rimangono in sospeso c’è anche la radiologia del Capt di Lungro a seguito del pensionamento dell’unico dipendente risulta ancora senza personale in sostituzione. Il risultato è un «calo di prestazioni del punto di primo intervento del Capt di Lungro» che si trova a non poter garantire i servizi previsti.

Potrebbe interessarti

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola