13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1290 Volte

CAPACI DI RESISTERE

Castrovillari, ritorna il festival della Legalità: Capaci di resistere il tema della seconda edizione

Dal 17 al 23 maggio l'evento promosso dal Comune di Castrovillari è patrocinato dalla fondazione Falcone e dalla Casa di Paolo. Oltre sessanta gli appuntamenti previsti fra incontri, dibattiti, laboratori, film, riflessioni.

Una settimana intensa di momenti di confronto e approfondimenti sul tema della legalità. “Capaci di resistere” è il tema conduttore della seconda edizione del Festival della Legalità, l’evento voluto dall’amministrazione comunale di Castrovillari che quest’anno si concentra in particolar modo sulle vittime di mafia e le stragi che hanno cambiato il Paese e si impreziosisce del patrocinio morale della Fondazione Falcone e della Casa di Paolo, le realtà associative nate dalle famiglie Falcone e Borsellino che hanno condiviso obiettivi e contenuto del festival. «Patrocini importanti che testimoniano che la strada intrapresa lo scorso anno è quella giusta» commenta l’amministrazione comunale attraverso il Sindaco, Domenico Lo Polito e l’assessore Ernesto Bello.

La seconda edizione del Festival della Legalità che partirà il 17 maggio si chiuderà proprio il 23 maggio, ricordando la strage di Capaci in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Oltre sessanta gli appuntamenti previsti fra incontri, dibattiti, laboratori, film, riflessioni con operatori della giustizia, associazioni impegnate nella lotta alla criminalità, uomini delle istituzioni, impreziositi dal Salotto della Legalità, uno spazio outdoor su via Roma nelle giornate del 20 e 21 maggio, in cui verranno raccontate storie di legalità attraverso libri, poesia e arte. Protagonisti saranno i giovani studenti delle scuole di ogni ordine e grado che, nel corso del fitto programma, incontreranno uomini e donne della magistratura, ascolteranno storie che hanno segnato la vita del Paese, focalizzeranno l’attenzione su alcuni testimoni di legalità, affronteranno dibattiti sui temi del caporalato, la mafia dei rifiuti, le migrazioni, la costituzione, gli errori giudiziari e le grandi stragi che hanno segnato la vita italiana.

«Una manifestazione densa di contenuti ed emozioni, di memoria e consapevolezza – ha ricordato l’assessore al turismo e spettacoli, Ernesto Bello – che permetterà alle nuove generazioni e alla società civile nel suo complesso di fare una riflessione importante sulla legalità e sul valore che la stessa ha per la strutturazione di una società libera da soprusi. Un evento reso possibile – conclude l’assessore – dallo straordinario lavoro posto in essere dalle istituzioni scolastiche che, attraverso l’impegno dei dirigenti e del corpo docenti, rappresentano il vero motore del festival».

La cultura della legalità «va alimentata dalle scelte quotidiane che ci permettono di rafforzare il legame tra la società civile e la pubblica amministrazione – ha ricordato il sindaco, Domenico Lo Polito – parlando ai giovani e coinvolgendoli in prima persona in una esperienza di questo genere vogliamo sottolineare che da noi la criminalità organizzata non ha spazio di manovra. Gli eventi di cronaca nera, anche di questi giorni, vanno stigmatizzati e raccontati: solo così consegneremo ai nostri giovani una verità che per quanto cruda deve essere conosciuta per essere evitata».

Potrebbe interessarti

di Domenico Fortunato

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati