13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1461 Volte

GOVERNO IN CALABRIA

Cutro: cresce l’attesa per il Consiglio dei Ministri

Il decreto dovrebbe prevedere pene fino a 30 anni per gli scafisti che cagionano la morte dei migranti e nuove risorse per i comuni che si fanno carico dell'accoglienza dei migranti

Si terrà questo pomeriggio alle 15:45 nella sala del consiglio comunale di Cutro il Consiglio dei Ministri, annunciato da Giorgia Meloni all’indomani della tragedia di Steccato, in cui hanno perso la vita 71 migranti tra i quali molti minori. Ad accogliere i rappresentanti del Governo ci saranno il presidente della Regione, Roberto Occhiuto, il presidente della provincia di Crotone, Ferrari, il sindaco di Cutro, Ceraso. Manca all’appello, invece, il sindaco di Crotone Vincenzo Voce che non è stato invitato alla riunione. Ma oltre allo «sgarbo istituzionale» come lo ha definito lo stesso primo cittadino di Crotone, l’arrivo dei Ministri è stato preceduto da una scritta, comparsa lungo la strada che collega la statale 106 al comuni jonico che recita “Cutro non difende Piantedosi”.

Le manifestazioni di protesta

Imponente il dispiegamento delle forze dell’ordine anche per la concomitanza alla riunione del CdM di due diverse manifestazioni di protesta con cui chiedere una maggiore attenzione nei confronti della Calabria che non può essere lasciata da sola nella gestione dell’emergenza.

La bozza del decreto flussi

Stamane a Roma si svolge un pre-consiglio con all’ordine del giorno un unico decreto intitolato “Disposizioni urgenti in materia di flussi di ingresso legale dei lavoratori stranieri e di prevenzione e contrasto all’immigrazione clandestina”. La Meloni da giorni è alle prese con il malcontento della Lega che spinge per il ripristino dei decreti sicurezza firmati da Salvini al tempo del Governo Conte.

Nel decreto ci saranno segnali di rigore nel contrasto degli arrivi irregolari e accoglienza verso la migrazione attraverso canali legali, che saranno potenziati. Tra le decisioni che il Governo dovrebbe assumere c’è il carcere fino a 30 anni per i trafficanti se causano la morte di più di una persona. Tra le altre posizione l’esecutivo intende intervenire con lo strumento del decreto flussi, che sarà allargato e reso pluriennale. Con l’ultimo sono stati già programmati circa 83mila ingressi regolari per motivi di lavoro. Ci saranno ora numeri più alti per venire incontro alle esigenze del mondo produttivo. Ci sono da 300 a 500mila posti disponibili, secondo il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida. L’idea è poi quella di assegnare quote privilegiate ai Paesi che collaborano più efficacemente nel contrastare le partenze di migranti irregolari e nell’accettare i rimpatri.

Ci sarà anche una semplificazione normativa e degli adempimenti burocratici necessari per chi chiede di entrare legalmente in Italia. Potrebbero essere mobilitati gli uffici diplomatici per l’esame del domande in loco, con la collaborazione dei Paesi, in particolare quelli del Nordafrica, con cui Roma ha già accordi. Il Governo punta inoltre a dare un’accelerata ai corridoi umanitari e si darà spazio a stanziamenti ai Comuni per migliorare la rete dei centri di accoglienza.

Potrebbe interessarti

di Michele Martinisi

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano