13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1213 Volte

GIUSTIZIA IN CALABRIA

Ampliamento del tribunale di Castrovillari scatena la rabbia del Gav: su Rossano solo bugie

Il Ministero di grazia e giustizia ha pubblicato la gara per l'affidamento del progetto di fattibilità tecnico ed economica per il palazzo di giustizia della città del Pollino.

«L’ampliamento del tribunale di Castrovillari è l’ennesima prova delle bugie istituzionali che sono state profferite pur di chiudere l’ex tribunale di Rossano, ma ancora peggio rappresenta, a nostro avviso, anche una decisione che appare incompatibile con la volontà manifestata del Governo di rivedere la riforma della geografia giudiziaria e quindi pensare alla istituzione di un tribunale a Corigliano Rossano». In questo commento del gruppo Gav (Gruppo azione per la verità) di Corigliano Rossano c’è tutta la rabbia che esce fuori dopo l’ufficialità del Ministero di Grazia e Giustizia per la gara di affidamento del progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’ampliamento degli spazi del palazzo che accoglie oggi il Tribunale di Castrovillari. Sei milioni di euro in totale. Una notizia che «è quasi passata sotto silenzio – scrivono i membri del Gav – mentre avrebbe dovuto far sobbalzare dalla sedia, anzi dagli scranni del parlamento, regione e consiglio comunale, chi dice di avere a cuore il futuro della città». Una notizia, continuano, che «ha il sapore della beffa e della presa in giro» rispetto alle speranze di vedere riaperto un presidio di giustizia nell’area di Corigliano Rossano.

Le motivazioni sono di semplice e immediata intuizione che trascinano a ruota anche dei precisi interrogativi a cui il Governo e i suoi rappresentanti «devono dare una risposta chiara» aggiungono i membri del Gav. All’epoca della chiusura del tribunale di Rossano si sbandierò a tutti i livelli la spendig review quale motivo per chiudere i tribunali e dinanzi ad una struttura incapiente, come il nuovo edificio del tribunale di Castrovillari, si disse che invece i locali erano «addirittura sovrabbondanti».

Il disinteresse delle istituzioni

Oggi lo Stato spende ben 6 milioni di euro per ampliare un tribunale che «diceva essere capiente a contenere anche il circondario del Tribunale di Rossano. Ora ci chiediamo quale sia realmente la volontà di questo Governo, perché appare quanto meno illogico autorizzare un esborso così oneroso per l’ampliamento di un tribunale, quando invece si può ripristinare un presidio di giustizia le cui spese sarebbero a carico della regione».

La cosa che rammarica di più il gruppo di azione per la verità sul Tribunale di Corigliano Rossano «è il totale disinteresse delle istituzioni, perché non basta organizzare convegni e rilasciare interviste se poi all’atto pratico non si interviene su di una vicenda a cui ognuno dice di tenere». Per questo Gav chiede alla politica locale «silente ed assente (nonostante l’attivismo manifestato in passato con scioperi della fame e giri bicicletta osannata in campagna elettorale) cosa intende fare, perché mentre noi ancora restiamo fermi e muti, altri Comuni come quello di Chiavari, agiscono ed hanno, ad esempio, costituito in un Consiglio comunale straordinario, una Commissione Speciale consapevoli che tale interesse pubblico involge e coinvolge interessi economici e sociali non più procrastinabili».

Gav non si ferma al livello politico soltanto locale ma chiama in causa anche le espressioni di politica regionale – rispetto alla quale è stata apprezzata in passato la proposta di legge – per sapere «cosa intende fare rispetto ad un progetto Ministeriale, già esecutivo, che di fatto sconfessa la stessa legge di istituzione del comune unico che prevedeva l’istituzione del tribunale». Ma ancor più al Governo di assumere una «posizione chiara e dica la verità sulla reale volontà del Governo senza perseverare nell’azione mortificante di false promesse».

 

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati