13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1233 Volte

VERTENZA INFINITA

Consorzio di bonifica di Trebisacce: sei mesi di arretrati, operai pronti allo sciopero generale

I sindacati Cgil, Cisl e Uil e le maestranze hanno proclamato lo stato di agitazione chiedendo interventi urgenti a Prefetto e Regione Calabria alla vigilia della stagione irrigua

La campagna di irrigazione è alle porte e non si vedono «all’orizzonte soluzioni immediate per poterla garantire». E’ il drammatico quadro della vertenza che riguarda i dipendenti del Consorzio di Bonifica di Trebisacce ai quali mancano sei mensilità da percepire che generano «gravi e inaccettabili conseguenze sulle famiglie». La denuncia arriva dai sindacati che attraverso Federica Pietramala, segretario generale Flai Cgil di Castrovillari, Marco Stillitano responsabile territoriale Filbi Uil, e Antonio Pisani segretario generale provinciale Fai Cisl, annunciano lo stato di agitazione dei lavoratori.

Una decisione arrivata a seguito dell’incontro con il commissario dell’ente e dopo l’assemblea dei dipendenti, alla «luce dell’indisponibilità economica» da parte del consorzio per erogare i «salari correnti ed arretrati a tutti i dipendenti». Ritorna cosi in tutta la sua «drammaticità» la vertenza che investe operai e impiegati mentre la campagna di irrigazione si avvicina e lo stallo delle attività consortili potrebbe coinvolgere centinaia di aziende agricole nel territorio. Per questo i sindacati hanno chiesto al prefetto di Cosenza un «autorevole intervento» sia per le «gravi implicazione sociali della vertenza occupazionale che per il carattere alimentare delle retribuzioni» ma anche al fine di «prevenire e scongiurare possibili turbative dell’ordine e della sicurezza pubblica».

Alla Regione Calabria, attraverso il presidente Occhiuto e l’assessore Gallo, la triplice sindacale chiede di «mettere in campo nelle more della riforma dei consorzi in atto, politiche immediate anche se necessario la messa in liquidazione immediante dell’ente» al fine di fronteggiare l’attuale condizione di difficoltà finanziaria e consentire l’erogazione dei servizi d’irrigazione e salari ai lavoratori.

Il sindacato si dice «molto preoccupato della situazone» che si sta delineando e se non ci saranno a breve i pagamenti delle spettanze si andrà vero lo sciopero generale e manifestazioni pubbliche di «forte impatto simbolico».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano