13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

20:18

FINISCE 1-1 CON IL PORTICI Il Castrovillari saluta la serie D

19:10

IL CORDOGLIO DELL'AMMINISTRAZIONE Ci lascia Ortensia Caterini, la farmacista dal sorriso luminoso

Visto

895 Volte

IL LUTTO

Ci lascia Otello Profazio: il cantastorie calabrese amato da tutti

Nato a Rende viveva a Pellaro nel reggino. Da tempo soffriva di patologie cardiache che lo hanno costretto al ricovero in ospedale due giorni fa.

La Calabria piange uno dei suoi figli più illustri. È morto, infatti, oggi, all’età di 88 anni, nell’ospedale di Reggio Calabria, Otello Profazio, uno dei cantastorie calabresi più conosciuti. Profazio era nato a Rende, ma viveva a “Pellaro”, frazione di Reggio Calabria. Da tempo soffriva di patologie cardiache e due giorni fa era stato ricoverato nel grande ospedale metropolitano.

Molto conosciuto in Italia e all’estero, aveva pubblicato, complessivamente, 25 album, uno dei quali, “Qua si campa d’aria”, aveva ottenuto un notevole successo di vendite. Le sue canzoni vennero poi reinterpretate da Peppe Voltarelli, considerato da molti il suo erede. Figura simbolo della tradizione musicale calabrese, Otello Profazio ha contribuito a conservare e diffondere il patrimonio culturale della nostra regione attraverso le sue canzoni, in cui ha raccontato storie di emigrazione, lavoro nei campi, amore e tradizione, catturando l’anima e l’essenza della Calabria.

 

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati