11:39

PROGETTO DI COMUNICAZIONE Morano Calabro, piccoli giornalisti per un giorno

18:36

INTERVENTO DELLA POLIZA PENITENZIARIA Castrovillari, detenuto appicca fuoco in cella

13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

23:14

DETENUTA NEL CARCERE DI CASTROVILLARI Il Consigliere Laghi ritorna a far visita a Maysoon Majidi

Visto

323 Volte

VISIONE AMBIENTALISTA

La Petrosa riserva naturale regionale: Lamensa, scelta del fanatismo ambientale

Il capogruppo di Fratelli d'Italia e vice presidente della Provincia promette battaglia: impatto notevole su economia del territorio. Progetto «pessimo nella forma e nella sostanza»

C’è una nuova battaglia politica all’orizzonte per la città di Castrovillari che contrappone, questa volta, la visione ambientalista di una «èlite radical chic» e quella che invece vuole tutelare lo sviluppo economico che potrebbe subire un «notevole nocumento per colpa di un ambientalismo malato, che darà l’ultimo colpo di grazia alla già debolissima economia reale del territorio». A parlare in questi termini è il vice presidente della provincia di Cosenza nonchè consigliere di minoranza nell’assise comunale di Castrovillari per Fratelli d’Italia, Giancarlo Lamensa, che ha preso posizione pubblica sulla proposta di legge regionale del consigliere Ferdinando Laghi che riguarda la Petrosa e parte del territorio comunale di Frascineto per l’istituzione di una riserva naturale regionale che riguarda la fascia pedemontana – Lande parasteppiche di Castrovillari.

Una scelta del «fanatismo ambientalista» che «sta cercando di imporre le scelte dei pochi sui molti» e per la quale il consigliere comunale di opposizione promette battaglia annunciando di voler aprire «una discussione aperta e pubblica (e non privata come avvenuto fino ad ora) con la Città e con il Consiglio Comunale ed i privati proprietari coinvolti» chiedendo «a tutte le forze politiche, sociali e sindacali di farsi parti attive nella tutela della nostra Città».

L’inizio dell’iter

La proposta depositata al presidente del consiglio regionale da Laghi in data 8 agosto 2023 (quasi un anno fa) ha già passato il vaglio della Commissione Ambiente del consiglio regionale, che ha audito anche il sindaco Domenico Lo Polito che si è dichiarato d’accordo «senza confronto con la cittadinanza ed il Consiglio Comunale» è l’accusa che muove Lamensa al primo cittadino. Obiettivo dunque del centro destra è sospendere l’iter procedurale ed evitare «un grande danno all’economia castrovillarese. L’Area vincolata dall’infausto progetto – spiega il vice presidente della Provincia – coinvolgerà una zona ampia, che andrà da contrada Crancia alla contrada Pietà e dall’autostrada alla via dei Moranesi, con una fascia di rispetto pari a 300 metri in linea d’aria oltre i predetti confini (che si incuneerà rovinosamente nell’area urbana cittadina)».

Ai sensi di legge nell’area interessata verranno «precluse attività impattanti, nuove costruzioni e trasformazioni dei manufatti esistenti, così come ci saranno limitazioni anche nella fascia di rispetto o area cuscinetto. In breve, nell’area non potrà darsi luogo ad attività che disturbino o antropizzino il territorio naturale o che possano essere ritenute tali».

Duro colpo all’economia locale

Dunque «l’economia del territorio – aggiunge Lamensa – subirà un notevole nocumento per colpa di un ambientalismo malato, che darà l’ultimo colpo di grazia alla già debolissima economia reale del territorio». L’articolato progetto di legge per la Petrosa (che lo ricordiamo è già Zona Speciale di Conservazione) è stato «proposto – cosi commenta Lamensa – da una ristretta élite, che ha pensato bene di agire senza rispetto per i cittadini, lasciati totalmente all’oscuro, senza rispetto per la legge, che sancisce il principio fondamentale della partecipazione di province, comune e comunità locali al procedimento di istituzione. Una partecipazione che, secondo quanto espressamente sancito dalla Legge 394/91, si realizza solo attraverso Conferenze per la redazione di un condiviso documento di indirizzo, che determini perimetrazione, obbiettivi e valutazioni. Non è giusto che ai cittadini castrovillaresi venga preclusa la partecipazione a scelte decisive per il loro futuro e quello delle future generazioni. Non è giusto che i cittadini vengano umiliati da una politica autoreferenziale che si occupa di questioni importanti con saccenza ed atteggiamento oligocratico. Il Progetto di Legge Regionale è pessimo nella sostanza e nella forma».

Potrebbe interessarti

di Redazione

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano