13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

976 Volte

BUONA SANITA'

Scompenso cardiaco: la Cardiologia di Castrovillari centro d’eccellenza in Calabria

L'esperienza del primario Giovanni Bisignani e della sua equipe presentata a Praga durante il congresso mondiale sulle malattie del cuore

La cardiologia dell’ospedale di Castrovillari, diretta da Giovanni Bisignani, è il primo Centro in Calabria ed il secondo in Italia, dopo il “Monaldi” di Napoli, per numeri di interventi eseguiti per il trattamento dello scompenso cardiaco avanzato con una nuova tecnica, chiamata “Cardiac Contractility Modulation”.

Si tratta – si legge in una nota- «del trattamento con tecniche mininvasive e device innovativi dello scompenso cardiaco in fase avanzato capace di migliorare la contrattilità del cuore affetto da insufficienza cardiaca, mediante la stimolazione del muscolo cardiaco con impulsi elettrici ad alto voltaggio. È un intervento che richiede esperienza, capacità di selezione, alta professionalità e competenza. Questa modalità di stimolazione non ha lo scopo di produrre il battito del cuore, come avviene per i pacemaker, ma determina una rimodulazione del metabolismo del calcio. Nel cuore scompensato, infatti, si riduce l’attività dei geni e delle proteine che promuovono il rilascio di calcio nella cellula dai depositi. La sua concentrazione intracellulare si riduce e con essa la capacità della cellula di contrarsi e del cuore di pompare il sangue nel sistema circolatorio».

Con la nuova tecnica si verifica una «progressiva riattivazione di geni e proteine che regolano il rilascio del calcio nella cellula, aumentandone la disponibilità con un miglioramento della funzione del cuore. Questo trattamento è uno sguardo al futuro e rappresenta l’ultima frontiera per molti pazienti affetti da questa importante ed invalidante patologia qual è lo scompenso cardiaco. I risultati ottenuti sono incoraggianti e tanti pazienti ne testimoniano il beneficio».

L’esperienza di Castrovillari è stata presentata al congresso mondiale sullo scompenso cardiaco, tenutosi, di recente, a Praga. «Vedere che i pazienti stanno meglio, riescono a respirare meglio e ridurre gli accessi in ospedale, è un risultato che ci inorgoglisce e gratifica il nostro lavoro – ha dichiarato il prof Giovanni Bisignani. È un lavoro di squadra –ha aggiunto – pertanto ringrazio il direttore generale, Antonello Graziano, che è sempre al nostro fianco ed aperto all’innovazione, ma ringrazio anche tutti i componenti del reparto ed in particolare l’equipe di elettrostimolazione: i dottori Anna Lucia Cavaliere, Andrea Madeo, Antonio Mazziotti, Silvana De Bonis, il caposala, Antonio Fiore e tutti gli infermieri di sala. Siamo molto felici –ha concluso Bisignani- dei risultati ottenuti e contiamo di continuare a fornire uno standard elevato di cure, grazie al quale, già da diversi anni, il cittadino della nostra area non è più costretto a imbarcarsi in costosi viaggi della speranza per curarsi altrove, ma trova, nella nostra cardiologia anche tecnologie non disponibili in altre parti d’Italia».

Potrebbe interessarti

di Domenico Fortunato

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola