13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

13:15

PRESENTATO IL PROGRAMMA Tutto pronto per il Pollicino Book Fest

22:07

POESIA POPOLARE CONTAMINATA DAI RITMI MODERNI Musica e Teatro in ricordo di Luigi Russo

Visto

584 Volte

UN GRANDE IMPRENDITORE

Lutto nell’imprenditoria calabrese, morto Gaetano Nola fondatore di Osas e Campoverde

E' scomparso ieri all'età di 92 anni l'uomo che è ha rappresentato un modello di visione e innovazione

E’ morto Gaetano Nola, fondatore di uno dei più noti e affermati gruppi imprenditoriali agroalimentari calabresi. Aveva 92 anni l’uomo che per «lungimiranza» e «determinazione» e alla «sua dote di leggere i tempi e anticiparli» ha creato «modelli come la fondazione di Osas e Campoverde e l’esperienza legata alla Centrale del Latte, che sono stati d’esempio e fulcro del tessuto imprenditoriale agroalimentare calabrese e non solo, diventando modello per tanti agricoltori, trasformatisi in imprenditori seguendo il suo modello fatto di fiducia nella formazione, nella cooperazione e nell’innovazione». Così l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo ha commentato la scomparsa dell’imprenditore «modello, simbolo di tenacia, capacità di visione, innovazione».

«Lo ricorderemo – ricorda Gallo – per la sua sagacia e per essere stato un precursore, in grado di tradurre in solida concretezza prospettive di ampio respiro. Alla moglie Sandra ed ai figli Camillo, Luisa e Carolina giungano le condoglianze più sentite».

Papasso: «perdiamo un imprenditore illuminato»

«Cassano – afferma il sindaco Giovanni Papasso – perde un concittadino che è stato uno dei più importanti imprenditori agricoli della Calabria tra i pionieri dell’agroalimentare moderno: fondatore di Osas e Assolac (che arrivò a raccogliere e lavorare fino al 70% del latte prodotto in Calabria) arrivando, in anni recenti, come famiglia, anche nel settore vitivinicolo con Campoverde e Ferrocinto. Perdiamo un imprenditore illuminato la cui famiglia ha rappresentato e rappresenta uno dei più chiari esempi di imprenditoria rivoluzionaria e all’avanguardia. Alla sua famiglia va il cordoglio mio personale, dell’amministrazione comunale e dell’intera città».

Nato a Cassano nel 1932, Gaetano Nola si era laureato in Agraria all’Istituto Pacinotti di Pisa (attuale scuola universitaria superiore Sant’Anna) nel 1955. Nella sua vita ha contribuito all’ispessimento della filiera agroalimentare locale attraverso una serie di iniziative che ha raccontato anche nel suo libro “Sessant’anni nella Piana. La modernizzazione dell’agricoltura della Sibaritide negli scritti di un imprenditore”. L’imprenditore si è spento ieri, all’età di 92 anni, a Rende dove ormai viveva con la sua famiglia. Lascia la moglie Sandra e i figli Camillo, attuale presidente di Agroalimentare Assolac e di Confcooperative Calabria, Luisa e Carolina. I funerali si svolgeranno domani (giovedi 28 marzo) alle ore 11:00 nella chiesa della Madonna di Lourdes a Rende.

Confindustria: «pioniere e protagonista dell’agroalimentare moderno»

«Gaetano Nola è stato un pioniere ed un protagonista di primo piano dell’agroalimentare moderno, che ha dato lustro ad un comparto trainante l’economia del territorio». E’ quanto dichiara il presidente di Confindustria Cosenza Giovan Battista Perciaccante nell’apprendere della dipartita dell’imprenditore. «Con lui nasce il distretto agroalimentare e di qualità della Sibaritide e quel sistema di cooperazione che si è rilevato carta vincente anche per il sistema imprenditoriale meridionale. Imprenditore lungimirante, visionario, attento alla qualità ed all’innovazione, ha fondato insieme al fratello Giuseppe tante realtà all’avanguardia, tra cui l’Assolac e l’Osas ortofrutticola in Castrovillari. A tutta la famiglia Nola – conclude Perciaccante – alla moglie, al figlio Camillo, presidente di Confcooperative Calabria, alle figlie Luisa e Carolina, ai lavoratori delle aziende i nostri sentimenti di vicinanza e affetto».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati