13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

535 Volte

LA PROTESTA

Trattori in corteo: la protesta degli agricoltori paralizza le arterie principali calabresi

A Cammarata si sono ritrovati quasi cento mezzi agricoli che ora puntano a bloccare l'A2 del Mediterraneo

Sono quasi un centinaio i mezzi agricoli di piccole e grandi dimensioni che si sono ritrovati stamane presso il piazzale Osas di Cammarata per aggiungersi alle decine di altri appuntamenti di protesta in Calabria e in tutto il Paese.

E’ il giorno della protesta nazionale per far crescere la mobilitazione dei produttori agricoli che proprio in queste ore stanno bloccando alcune delle strade principali con trattori e cassonati. In Calabria le principali criticità sono a Crotone, Lamezia e Castrovillari dove il folto gruppo di operatori del settore agricolo punta a bloccare l’A2 del Mediterraneo, mentre disagi sono stati già creati sulla strada provinciale che attraversa Cammarata e si ricongiunge alla sibaritide.

La protesta prende le mosse dalla clamorosa mobilitazione degli agricoltori in Germania, che alcune settimane fa hanno paralizzato il Paese, e ora si sta stendendo a macchia d’olio in Europa, Italia compresa. I motivi di tanta rabbia sono soprattutto nei costi di produzione ormai divenuti insostenibili. In particolare, gli imprenditori denunciano l’aumento sproporzionato del prezzo del gasolio agricolo e delle materie prime, la concorrenza sleale dei produttori esteri, la mancanza di un adeguato supporto al credito in agricoltura. Si punta il dito sulle politiche agricole della Unione Europea che «vorrebbe farci mangiare schifezze, dichiarano dal presidio di Castrovillari, mentre noi vogliamo fare agricoltura di qualità e immettere sul mercato cibi sani, genuini». Arrivano dalla Sibaritide, dal Pollino, dalle zone della costa Jonica e anche dalla Sila gli agricoltori che si sono dati appuntamento a Castrovillari, dove in Calabria, il malcontento è generato anche dai ritardi della burocrazia e dalla mancanza di risposte adeguate da parte della Regione.

Potrebbe interessarti

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola