13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1243 Volte

DUPLICE FEMMINICIDIO

Uccide moglie e suocera, poi fugge: arrestato un magrebino

L'uomo nella notte avrebbe accoltellato le due donne: la più grande sarebbe morta sul colpo, l'altra in ospedale dove era giunta in condizioni disperate.

Follia omicida nella notte ad Arezzo, dove due donne sono morte per mano dello stesso uomo. Ad uccidere la moglie e la suocera è stato un cinquantenne di origine magrebina che si sarebbe scagliato contro le sue vittime con un coltello da cucina al termine di una lite. Nell’appartamento di via Benedetto Varchi, dove l’uomo viveva con la donna e i suoi figli (un sedicenne ed una bambina piccola), la furia omicida sarebbe avvenuta nella notte. L’anziana donna sarebbe morta subito, mentre la figlia in ospedale dove era arrivata in condizioni disperate per le ferite riportate.

A seguire il fascicolo sul duplice femminicidio è il pm Marco Dioni insieme al capo della squadra mobile Sergio Leo. Lo stesso pm ha interrogato nella notte il cinquantenne, di origine magrebina, fermato dagli agenti della volante. Nell’abitazione al momento dell’aggressione mortale ci sarebbero stati anche i due figli della coppia: a dare l’allarme alla polizia sarebbe stato il più grande.

Dopo l’aggressione l’uomo sarebbe fuggito per le scale, poi si è rifugiato in un piazzale esterno mentre il figlio più grande avrebbe chiamato la polizia che, arrivata sul posto, ha bloccato l’uomo che, in evidente stato confusionale, avrebbe confessato subito.

Potrebbe interessarti

di Domenico Fortunato

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola