13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

939 Volte

L'EVENTO

Don Luigi Ciotti ospite della prima giornata del Festival della Legalità

Il fondatore di Libera sarà protaognista dello spazio "Liberi dalle mafie" insieme al vice presidente della Cei e vescovo di Cassano allo Jonio, monsignor Franesco Savino

Sette giorni di incontri, dibattiti, proiezioni cinematografiche, letture, riflessioni con operatori della giustizia, associazioni impegnate nella lotta alla criminalità, uomini delle istituzioni, familiari di vittime di mafia. E’ la sintesi della seconda edizione del Festival della Legalità, evento progettato e realizzato dall’amministrazione comunale di Castrovillari che inizierà il 17 maggio alle ore 9:00 con l’incontro sulle migrazioni “Le rotte della morte” e si concluderà il 23 maggio in ricordo delle vittime della strage di Capaci con il corteo studentesco “La strada della legalità”.

«Un calendario ricco di appuntamenti – hanno evidenziato il sindaco Domenico Lo Polito e l’assessore alla bellezza culturale Federica Tricarico – che vedrà la presenza di numerosi testimoni di giustizia sin dal primo giorno con il dibattito “Liberi dalle Mafie” con don Luigi Ciotti, attivista e fondatore di Libera e monsignor Francesco Savino, Vicepresidente Cei (previsto alle ore 19:30 presso il Teatro Vittoria). Tanti gli ospiti di questa seconda edizione che avrà un focus particolare sulle testimonianze dirette dei familiari di vittime di mafia. Attraverso le ricostruzioni di storie e racconti che hanno segnato la nostra terrà, si tenderà a suscitare l’emotività degli studenti e della società civile, in un’ottica non solo di ricordo, ma soprattutto di stimolo ad una corretta formazione del libero pensiero».

Protagonisti dei vari spazi culturali saranno gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che, nel corso del fitto programma, incontreranno i protagonisti della magistratura, ascolteranno storie che hanno segnato la nostra terra, incentreranno l’attenzione su alcuni testimoni di legalità, affronteranno dibattiti sui temi della violenza contro le donne, delle migrazioni, della costituzione, delle problematiche sociali e giovanili. Spazio sarà riservato anche alle letture e ai laboratori per i più piccoli, ma anche all’inaugurazione di una strada pubblica intitolata al giudice Rosario Livatino.

«Un festival culturale sostenibile e di prospettiva – ha specificato l’assessore al turismo e spettacoli, Ernesto Bello – frutto di un organizzazione orizzontale che ha permesso la creazione di una vera e propria rete di legalità grazie alla collaborazione dei dirigenti e del corpo docenti degli istituti scolastici, della Procura della Repubblica di Castrovillari, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, dalla Casa Circondariale di Castrovillari, dell’AIGA di Castrovillari, dell’ANPI di Castrovillari, della CGIL FLI Pollino Sibaritide Tirreno, delle associazioni Mystica Calabria e Khoreia 2000, del Cidis Onlus e di Libera contro le mafie. Un evento – conclude l’assessore Ernesto Bello – che è diventato un esempio di cittadinanza attiva: tutti attori e nessuno protagonista. Questa è la vera essenza di questo straordinario festival».

Potrebbe interessarti

di Domenico Fortunato

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati