13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1797 Volte

L'ESITO DELL'AUTOPSIA

Denise Galatà è morta per annegamento: sul corpo anche politraumi dovuti all’urto con le rocce

Nel corso dell'esame l'anatomopatologo Biagio Solarino ha prelevato anche alcuni tessuti per effettuare l'esame tossicologico disposto dalla Procura della Repubblica di Castrovillari

È morta per annegamento Denise Galatà, la studentessa diciannovenne finita martedì scorso nelle acque del fiume Lao, a Laino Borgo, sul Pollino, mentre faceva rafting insieme ad un gruppo di compagni e professori del liceo statale “Rechichi” di Polistena, in provincia di Reggio Calabria, con i quali era in gita scolastica. A stabilirlo è stata l’autopsia eseguita oggi sul corpo della ragazza nell’ospedale di Corigliano Rossano su disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari, che ha aperto un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità per la morte della studentessa, affidando l’esame irripetibile all’anatomopatologo Biagio Solarino, dell’università di Bari. Nel corso delle operazioni autoptiche sono stati prelevati anche alcuni campioni per esami tossicologici disposti dalla Procura.

All’autopsia hanno preso parte anche i difensori del Sindaco di Laino Borgo, gli avvocati Roberto e Lorenzo Laghi, i quali hanno nominato quale consulente di parte il dottor Giuseppe Maurelli medico legale da Castrovillari. Al conferimento dell’incarico peritale hanno partecipato anche l’avvocato Carmela Macrì di Cinquefrondi legale dei familiari di Denise Galatà e gli avvocati Angela Bellusci, Leonardo Fortunato in sostituzione dell’avvocato Riccardo Rosa e Assunta Gioia, in difesa di alcuni degli altri indagati. Le altre 9 persone indagate sono il presidente e del vicepresidente del “Canoa club Lao Pollino”, la società sportiva che gestisce l’attività di rafting sul fiume Lao, Giuseppe Cosenza e Riccardo D’Onofrio, e delle guide Raffaele e Luigi Cosenza, Giampiero Bellavita, Gabriel Alacom Correa, Raffaele De Mare, Francesco De Stefano e Camila Andrea Ortegallancafio.

Le attenzioni della procura ora si concentrano sull’esame dei presidi di sicurezza forniti agli escursionisti e sotto il profilo della sufficienza e sotto il profilo della qualità, per verificare se fossero omologati nonché l’idoneità delle taglie e se fossero stati correttamente indossati. Altrettanta attenzione sarà posta sull’abilitazione delle guide turistiche messe a disposizione degli escursionisti.

L’avvocato Laghi pur mantenendo lo stretto riserbo sulla vicenda ha espresso «profondo dolore per l’accaduto e sincera solidarietà alla famiglia di Denise Galatà. Non vi è dubbio che nessun addebito possa muoversi nei confronti della dottoressa Mariangelina Russo che, ha sempre impostato le funzioni istituzionali nel rigoroso rispetto di ogni normativa e della sicurezza di quanti abitano o frequentano il territorio del Pollino. Non c’è dubbio che le indagini escluderanno ogni responsabilità a carico della stessa, il cui nome risulta iscritto sul registro degli indagati esclusivamente perché trattasi di atto dovuto rispetto al necessario accertamento irripetibile autoptico. Confidiamo pertanto nella grande professionalità dei magistrati che si occupano delle indagini».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati