13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

384 Volte

ANCORA UN NO

Dimensionamento scolastico: è braccio di ferro tra Regione Calabria e comune di Castrovillari

Con la deliberazione n°134 la giunta regionale presente al gran completo conferma l'accorpamento delle due direzioni didattiche elementari con le scuole medie presenti in città. Lo Polito promette ricorso nuovamente al Tar Calabria

Non c’è pace per la scuola pubblica. Almeno quella cittadina. Dopo la sentenza del Tar che sottolineava come sussistessero «dubbi sulla ragionevolezza della deliberazione della Giunta della Regione Calabria del 4 gennaio 2024, n. 1, nella parte in cui disarticola l’unica Scuola Media per consentire la creazione di due istituticomprensivi per un solo anno scolastico» arrivata dopo il ricorso del Comune di Castrovillari in opposizione al disegno regionale di dimensionamento scolastico, tutti speravano che la battaglia per mantenere gli equilibri didattici all’interno dell’unica scuola media cittadina fosse stata vinta.

Ma nessuno aveva fatto i conti con le scelte – nonostante la decisione del Tribunale amministrativo regionale – della giunta guidata dal presidente Roberto Occhiuto che proprio nella seduta del 4 aprile scorso alla presenza di tutti i rappresentanti dell’esecutivo calabrese ha scelto di perseverare nella linea dello smembramento della scuola media per accorpare in maniera disgiunta la Enrico De Nicola e la Giustino Fortunato in due istituti comprensivi che prenderanno vita con l’inserimento della Direzione Didattica 1 e 2 riferite unitamente alle scuole elementari cittadine.

Una scelta che il comune di Castrovillari ha già fatto sapere di voler contrastare ricorrendo nuovamente al Tar, per far cambiare idea alla Regione Calabria.

Potrebbe interessarti

di Vincenzo Alvaro

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano