13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

1016 Volte

BIODIVERSITA' MICOLOGICA

Il Pollino un immenso paradiso micologico: a Catasta tre giorni di evento con funghi e tartufi

Dal 27 al 29 ottobre a Campotenese si terrà il primo grande appuntamento dedicato ai tartufi e ai funghi del Parco Nazionale del Pollino. Catasta inaugura una tre giorni ricca di attività e momenti ricreativi per celebrare il territorio riconosciuto dall’Unesco come culla del tartufo Made in Italy.

Dal 27 al 29 ottobre Catasta lancia il primo grande evento dedicato ai tartufi e ai funghi del Parco Nazionale del Pollino. L’hub turistico e centro culturale di Campotenese inagura una tre giorni con un palinsesto ricco di attività ricreative e divulgative per celebrare la biodiversità micologica dell’area protetta più grande d’Italia e il riconoscimento dato al Pollino dall’Unesco come culla, insieme ad altri areali del Paese, dell’arte della “Cerca a Cavatura dei tartufi italiani” Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Rivolto agli appassionati, ai turisti, alle comunità dell’areale l’appuntamento darà per la prima volta la possibilità di scoprire e approfondire il patrimonio ipogeo ed epigeo del Parco consentendo il contatto diretto con i cercatori di funghi e tartufi, scambi e confronti con le associazioni che li rappresentano, con le aziende che trasformano, al mercato allestito sabato 28 e domenica 29 nella struttura di Catasta. Poiché è l’insieme degli ecosistemi boschivi, dimore degli alberi più antichi d’Europa tra cui faggete Patrimonio Unesco, a rendere il Pollino un immenso paradiso micologico, ci sarà la possibilità di scoprirlo attraverso trekking e passeggiate adatti a tutti.

Sabato 28 ottobre, alle 9 e replicata alle 14, è in programma Fungo Trek, l’escursione micologica e fotografica condotta dalla guida ufficiale del Parco Gaetano Sangineti e dal micologo Antonio De Marco, rivolta a chi vuole vivere l’ebrezza della ricerca dei funghi e documentare la bellezza del Parco. Nella stessa giornata alle 9 il tartufaio Luigi Donadio e la guida ufficiale del Parco Andrea Vacchiano porteranno curiosi e appassionati “Sui sentiri dei tartufi” alla scoperta del fungo ipogeo.

Gli amanti della bicicletta potranno pedalare tra i campi di Campotenese nel pieno del foliage in sella all’e-bike o alle muscolari disponibili in noleggio presso Catasta per tutto il periodo dell’evento. In questa prima edizione l’Arte farà la sua parte come modalità coinvolgente di racconto ed esperienza partecipativa. Una delle illustratrici più seguite sui social, vera guru degli acquerelli su Instagram con il progetto Natura Illustrata (oltre 70 mila follower), Anastasiia Morozova esporrà nel corso della tre giorni le sue opere dedicate ai funghi, all’autunno e alla fauna del bosco portando i visitatori a compiere un percorso incantato tra colori, forme, suggestioni e consapevolezza dell’ambiente. Inoltre, per la prima volta sul Pollino e dal vivo la Morozova terrà sabato 28 ottobre alle 16,30 il workshop di acquerello “Dipingi Funghi Incantati” basato sulla tecnica della pittura a strati tradizionalmente usata dagli illustratori botanici. Corso rivolto ad amatori ma anche a neofiti e a ragazzi.

Un altro momento didattico e formativo sarà la mostra micologica “Il grande patrimonio epigeo del Pollino” con centinaia di specie di funghi curata dal micologo Antonio De Marco, visitabile durante l’arco dei tre giorni dell’evento. Da quelli velenosi, ai commestibili, da quelli più rari ai più curiosi, l’esposizione apre un’ampia finestra sul complesso e affascinante universo fungino. Domenica 29, alle 9, Gaetano Sangineti e Antonio De Marco faranno fare una esperienza immersiva nei colori autunnali del bosco e del sottobosco. Alle 10.30, Asso Tartufai Calabria coinvolgerà il pubblico amico delle quattro zampe in un gioco-test sull’arte della cerca e cavatura “Cavatori per un giorno”, insegnando a cercare tartufi con il proprio cane. L’associazione allestirà nel giardino di Catasta un ring per mettere alla prova il fiuto dei cani. Trallallà: il Regno di Zigo, Asco e Basidio sarà invece l’esperienza ludico-multisensoriale di scoperta e conoscenza del mondo dei “fungi, miceti”, rivolta ai bambini e ai loro genitori curata dal Centro di Educazione Ambientale Cea, in programma domenica alle 11. Nel corso della giornata Asso Tartufai Calabria, nel giardino di Catasta, coinvolgerà grandi e bambini nella piantumazione collettiva di un albero micorizzato al tartufo.

Il gusto sarà uno dei sensi ad essere maggiormente stimolato in questa prima edizione dell’evento, attraverso assaggi, degustazioni, pranzi e cene con menu interamente dedicati ai funghi e ai tartufi del Pollino. La cena di sabato 28 ottobre si trasformerà in una festa concerto con il Rhythm and Blues dei White Bread 69. Grande momento gastronomico sarà Teglie d’autore, in programma venerdì 27 alle 20. L’appuntamento inaugura la tre giorni e vedrà protagonisti i pizzazioli premiati dalle più autorevoli guide e dalla critica gastronomica nazionale, Daniele Campana di Campana Pizza in Teglia di Corigliano e Filomena Palmieri insieme a Giuseppe Di Gaetani di “Da Filomena” di Castrovillari. I due interpreti dell’arte bianca faranno fare un percorso tra pizze al taglio ai funghi e ai tartufi del Parco in abbinamento alle birre artigianali del Pollino dei microbirrifici De Alchemia e Honey Monkey.

Potrebbe interessarti

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano