13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

13:15

PRESENTATO IL PROGRAMMA Tutto pronto per il Pollicino Book Fest

22:07

POESIA POPOLARE CONTAMINATA DAI RITMI MODERNI Musica e Teatro in ricordo di Luigi Russo

Visto

595 Volte

UN MESE DOPO

Una fiaccolata per ricordare Edison Malaj, l’operaio vittima di un incidente sul lavoro

Ad un mese dalla sua scomparsa la famiglia ha inteso ricordarlo con un corteo silenzioso che culminerà sotto la casa dove abitava a Castrovillari

«Io e la mia famiglia vorremmo che il suo ricordo rimbombasse nei cuori delle persone, nel nostro ha lasciato un silenzio assordante». Sono le parole della figlia di Edison Malaj, l’operaio albanese morto tragicamente durante il suo turno di lavoro nell’area dell’ex cantina sociale di Frascineto il 16 febbraio scorso.

Ad un mese da quel tragico pomeriggio di lavoro, mentre l’iter della magistratura va avanti per accertare se ci siano responsabilità penali per quanto accaduto, la famiglia ha inteso organizzare una fiaccolata per ricordarlo. Partendo da Canal Greco alle ore 18:30 di sabato 16 marzo e proseguendo per Via Roma, Corso Garibaldi e Via Mazzini il corteo terminerà con un minuto di silenzio nei pressi dell’abitazione dove Malaj viveva con la famiglia in Via Pò «il suo luogo sicuro».

L’operaio viene ricordato come una persona estremamente solare, dall’anima buona. Tanti lo conoscevano e altrettanti lo amavano. «Era un grande lavoratore, ha fatto tante rinunce nella sua vita – scrivono i familiari – ma non se ne è mai lamentato perchè vedeva in me, mio fratello e mia madre tutto ciò di cui aveva bisogno. Papà era una persona che meritava tutto, e noi meritavamo di averlo ancora qui».

«Papà – conclude la lettera – non sarai mai morto finchè il tuo ricordo vive».

 

 

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati