13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

341 Volte

GEOGRAFIA GIUDIZIARIA

Riaprire Tribunale di Rossano: per Laghi «cosa opportuna ma non a danno di Castrovillari»

Il consigliere del gruppo regionale De Magistris Presidente ha ribadito che non bisogna fomentare divisioni o rivalità ma pensare al potenziamento dei presidi di legalità sul territorio per combattere il nemico comune che è la criminalità

«I presidi di legalità sul territorio» devono essere «essere potenziati, ma tutti insieme. Non certo con la logica dello “svestire un santo, per vestirne un altro”». Lo ha ribadito il consigliere regionale e capogruppo di “De magisteri Presidente” Ferdinando Laghi ribattendo indirettamente ad un intervento pubblico, nel corso di un incontro tenuto di recente a Rossano, nel corso del quale il senatore di FdI, Ernesto Rapani, componente della Commissione Giustizia, assieme a parlamentari regionali del centro-destra, è tornato a parlare della possibile riapertura del Tribunale di Rossano.

«Tutto procede secondo copione», riferiscono abbia dichiarato il senatore Rapani, aggiungendo poi che, riguardo ai finanziamenti già stanziati e ormai in via di attuazione per il Tribunale di Castrovillari, «in atto è uno studio di fattibilità al fine di verificare se sia necessario procedere ai lavori».

«Finanziare l’eventuale riapertura del Tribunale di Rossano, certamente cosa opportuna in sé, scippando un finanziamento al Tribunale di Castrovillari -per di più in fase di concreta finalizzazione-, vuol dire creare condizioni di lacerazione e di astio tra popolazioni vicine, tutte necessitanti, invece, di armonia e unità di intenti nel contrasto alla criminalità sul territorio. Tra l’altro non si tratta di cifre esorbitanti che certamente il senatore Rapani non avrà difficoltà a reperire altrove, senza cercare di “saccheggiare” fondi di prossimo e immediato utilizzo per il Tribunale di Castrovillari. Non è certo fomentando divisioni e rivalità che si può innalzare il livello di legalità dell’area nord-est della Calabria. Il nemico -la criminalità- è comune e comune deve essere il percorso per combatterla. I tornaconti elettorali dovrebbero essere messi da parte e, a tal proposito -conclude il Consigliere Laghi-, credo sarebbe certamente opportuno e necessario che, oltre alle Istituzioni locali, anche le forze politiche di centro-destra di Castrovillari e dell’area del Pollino, in primo luogo Fratelli d’Italia, facciano sentire forte e chiara la loro posizione su questa vicenda, senza subire supinamente diktat o cedere a fascinazioni politiche di sorta».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati