13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

234 Volte

LA DELIBERA

Noi Moderati Donne chiede al comune di attuare la legge di contrasto alla violenza sulle donne

Il commissario cittadino, Federica Cama, ha scritto al primo cittadino di Castrovillari, Domenico Lo Polito

«Attivare ogni iniziativa di indirizzo politico volta ad attuare pienamente la Legge 168/2023» ovvero quella di contrasto alla violenza sulle donne e alla violenza domestica. Lo chiede espressamente Federica Cama, in qualità di commissario di Noi Moderati Donne Castrovillari in una missiva indirizzata al sindaco della città, Domenico Lo Polito. Richiesta che è anche una proposta di delibera affidata al consiglio comunale, luogo nel quale Noi Moderati non è presente e pertanto per «l’espletamento delle funzioni politiche di competenza» ha indirizzato formale istanza al primo cittadino.

Una richiesta frutto di continuità con il lavoro che il partito provinciale e la segreteria stanno conducendo proprio «nelle politiche di contrasto alla violenza sulle donne e alla violenza domestica». Con la Legge 168/2023 è stato attribuito alle pubbliche amministrazioni «il compito – scrive Cama nel documento inviato al Sindaco Lo Polito – di garantire un ambiente di lavoro improntato al benessere organizzativo e di rilevare, contrastare ed eliminare ogni forma di violenza morale e psichica al proprio interno; vi è alla base della norma la necessità di garantire un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto dei principi di pari opportunità anche al fine di poter prevenire i casi in cui si manifestano molestie e violenze, in tutte le forme, garantendo adeguati strumenti di prevenzione e di contrasto».

La legge 168/2023 dispone l’adozione di Codici etici e Codici di condotta per il riconoscimento e la rimozione dei fenomeni di discriminazione, violenza e molestia e si pone a supporto della funzionalità dei Comitati unici di garanzia (CUG), i quali hanno sostituito i Comitati per le pari opportunità. Il corretto funzionamento del CUG è di grande importanza per la tutela dei diritti delle donne lavoratrici della pubblica amministrazione, nonchè di grande rilievo è il codice di comportamento dei dipendenti pubblici, in considerazione dell’aggiornamento professionale dei dipendenti in materia di pari opportunità e delle misure di sostegno economico, sociale e lavorativo.

Potrebbe interessarti

di Vincenzo Alvaro

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati