13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

13:15

PRESENTATO IL PROGRAMMA Tutto pronto per il Pollicino Book Fest

22:07

POESIA POPOLARE CONTAMINATA DAI RITMI MODERNI Musica e Teatro in ricordo di Luigi Russo

Visto

137 Volte

LO STALLO POLITICO

Amministrative Morano Calabro, Severino: non si perda altro tempo e si facciano le primarie

Il componente dell'assemblea nazionale del Partito Democratico e consigliere di opposizione crede che i tempi siamo ancora maturi per una soluzione condivisa in vista delle elezioni di Giugno

«Non si perda altro tempo, si convochino tutte le forze, si scrivano insieme le regole e si dia la parola alla gente che vuole cambiare, tutti ne saranno grati perché il generale avrà prevalso sul particolare». Lo afferma Biagio Angelo Severino, membro dell’assemblea nazionale del Pd e consigliere di minoranza a Morano Calabro, che interviene nella querelle politica che si sta alimentando in questi giorni attorno alle mancate primarie per la scelta del candidato sindaco e l’apertura al movimento civico che vuole scrivere una pagina nuova della politica cittadina.

Severino che «si è sempre prodigato, al fine di addivenire all’unione delle compagini politiche moranesi, alternative all’attuale governo» esprime «tutta la sua preoccupazione relativa ai lavori di concertazione. Oramai l’appuntamento elettorale è troppo vicino, dichiara il consigliere Severino, affinché il circolo del Pd di Morano possa finalmente aprirsi alla società civile e, quindi, al neo comitato civico».

La cronaca degli eventi inizia il 22 agosto quando lo stesso consigliere di minoranza racconta di aver inviato una missiva al segretario del circolo di Morano, con la quale sottolineava appunto l’importanza di coinvolgere nella discussione politica il nascente Comitato Civico, e nel caso di più aspiranti alla carica di sindaco di «utilizzare lo strumento delle primarie aperte, come previsto dallo statuto del Partito Democratico».

Da allora numerosi sono stati gli incontri ed i dibattiti all’interno del locale circolo del PD, fino ad arrivare al 22 gennaio 2024, data in cui la segreteria del circolo inviava una missiva al candidato Sindaco indicato dal Comitato Civico, con la quale si comunicava che l’unico strumento che poteva tenere tutti uniti era quello delle primarie. Formula accettata il 2 febbraio dal comitato civico che chgiedeva di stabilire celermente le modalità ed i tempi dello svolgimento delle primarie.

«A distanza di 50 giorni – scrive Severino – il PD moranese non ha intesso assolutamente avviare le attività per lo svolgimento delle primarie, né ha ritenuto continuare nel lavoro di confronto e concertazione con il gruppo civico, limitandosi ad incontrare il candidato sindaco, Giuseppe Bruno, del Comitato Civico, solo su stimoli provenienti da privati cittadini, consapevoli della necessità di unire le forze, in vista dei prossimi appuntamenti elettorali».

Dopo circa due settimane l’ennesima assemblea degli iscritti al circolo, alla presenza del segretario provinciale del Partito Democratico Vittorio Pecoraro, del rappresentante della segreteria regionale del partito Francesca Dorato e della direzione regionale del PD, Graziano Di Natale, evidenziava l’importanza per il circolo di partecipare all’imminente competizione elettorale, non tralasciando l’importanza di unire le forze presenti sul territorio e di addivenire ad una soluzione in tempi strettissimi. «Da quella data nulla si è concretizzato nel circolo locale del PD» – aggiunge Severino – e poi è cronaca di questi giorni l’intervento della vice segretaria provinciale, Lucia Nicoletti, e le risposte avute sul territorio.

Quale sia la ragione di questo stop ancora non è dato saperlo. «Autodestinarsi alla preventiva sconfitta non può far parte della volontà di chi per anni si è battuto per una politica nuova e diversa – aggiunge Severino – Tutte le aspirazioni ad avere la candidatura a sindaco sono legittime, valide ma necessitano di una sintesi che faccia confluire gli sforzi di tutti verso uno scopo comune: fare una squadra ed un programma credibile. Non si può pensare di far prevalere un egoismo personale, le elezioni servono per dare una possibilità alla comunità. Ci sono, nonostante il tempo fatto trascorrere, tutte le condizioni per fare le primarie. Sarebbe un primo momento di confronto democratico che darebbe un enorme vantaggio politico a chi avrà il coraggio di confrontarsi».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati