13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

14:29

FESTIVAL DELLE LANTERNE Il folklore castrovillarese è arrivato in Cina

Visto

420 Volte

Percorso didattico

Spettacolo teatrale in lingua inglese per gli studenti del Liceo Scientifico

Hanno assisitito alla rappresentazione del celebre racconto umoristico di Oscar Wilde, “The Canterville Ghost”, recitata dagli attori madrelingua

 

Le classi terze e quarte frequentanti l’indirizzo tradizionale, linguistico e scienze applicate del liceo scientifico E. Mattei si sono recate, accompagnate dai loro docenti, al teatro Sybaris di Castrovillari per assistere alla rappresentazione del celebre racconto umoristico di Oscar Wilde, “The Canterville Ghost”. Recitata completamente in inglese dagli attori madrelingua appartenenti alla compagnia “Erasmus Theatre”, la commedia ha suscitato molto interesse da parte degli studentii. La storia si basa sull’arrivo di una famiglia americana, gli Otis, in Inghilterra, presso una casa infestata dal fantasma di Sir Simon de Canterville. Da qui si articolano una serie di episodi che con grande ironia delineano le grandi differenze tra l’antica aristocrazia inglese, fiera e convinta delle proprie tradizioni, e la borghesia americana, molto più materialista e scettica. La trama continua poi a sostituire i classici cliché con episodi in cui è lo stesso fantasma a essere spaventato dal comportamento dei suoi nuovi coinquilini e si conclude con la riappacificazione delle due parti grazie alla figlia maggiore, Victoria Otis, che parla con il fantasma e prega per lui affinché possa finalmente lasciare il mondo terreno. Alla fine dello spettacolo, i ragazzi hanno dialogato con gli attori, chiedendo loro cosa ne pensassero del copione, cosa facessero per entrare nella parte prima di salire sul palcoscenico o, ancora, se credessero ai fantasmi. Proprio quest’ultima domanda è stata premiata per la sua originalità con il regalo di una maglietta con il logo della compagnia teatrale alla ragazza che l’ha posta.

 

Potrebbe interessarti

di Redazione

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola