13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

434 Volte

TEATRO

Rotary e “Allegra Ribalta” insieme per l’accoglienza e la solidarietà

Quando la traduzione scenica del teatro dialettale napoletano incontra lo spirito di servizio a beneficio della comunità

Nei giorni scorsi sul palco dell’Auditorium “Massimo Troisi” di Morano Calabro, messo a disposizione dalla locale Amministrazione comunale, la storica compagnia cittadina “L’Allegra Ribalta” ha messo in scena uno dei testi classici di Eduardo Scarpetta “Nu ministro mmiez’e guaje”; la lingua è il dialetto napoletano del 1894, ma in una forma attenuata, priva di espressioni troppo caricate. I bravi attori hanno rappresentato i temi legati al repertorio tipicamente napoletano, che si rifaceva alla tradizione della commedia dell’arte: la critica al trasformismo politico, i rapporti familiari, l’equivoco e lo scambio di persona, la scoperta di legami che consentono di superare ‘a nuttata e di arrivare ad una soluzione finale dell’intreccio.
Lo spettacolo, voluto dal Rotary Club di Castrovillari, presieduto da Nicola Nicoletti, ha visto la partecipazione di un folto e divertito pubblico, che con il suo contributo ha consentito di raccogliere fondi che verranno utilizzati, in parte per sovvenzionare il progetto rivolto ai bambini ed ai ragazzi affetti da autismo “Insieme per l’autismo – Ippoterapia per persone con autismo” che il Club sta svolgendo da alcuni mesi, ed in parte per sostenere, in collaborazione con la Caritas della Parrocchia di San Francesco di Castrovillari, il progetto di accoglienza degli ambulanti durante gli imminenti festeggiamenti per le celebrazioni della Madonna del Castello a Castrovillari. Un sentito ringraziamento, quindi, da parte del Club va a chi ha reso possibile questa fertile sinergia e, soprattutto, a quanti hanno voluto dedicare una serata al sorriso ed alla solidarietà

Potrebbe interessarti

di Redazione

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola