13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

281 Volte

RIQUALIFICAZIONE URBANA

Morano Calabro: iniziati i lavori di pavimentazione di piazza Maddalena

Recintata l'area interessata nel cuore del salotto del borgo. Si tratta del secondo step di opere che realizzerà il nuovo selciato in pietra calcarea grigia

Partiti i lavori del secondo step di riqualificazione urbana nel centro storico di Morano Calabro. L’impresa esecutrice dell’interevento di pavimentazione di piazza Maddalena ha provveduto, nelle scorse ore, a recintare l’area interessata dal cantiere dando inizio ai lavori. Si tratta di interventi, come quelli che hanno riguardato la messa in sicurezza dei costoni rocciosi a nord dell’abitato, finalizzati alla mitigazione del rischio idrogeologico e possibili grazie al finanziamento di un milione e cento mila euro concesso dal Ministero degli Interni.

Data la rilevanza del cordone viario nei collegamenti urbani, si procederà limitando al massimo i disagi per la viabilità e per i residenti. Si parte dal reintegro delle sezioni laterali della piazza, prima la striscia sinistra poi quella destra, lasciando libera la circolazione veicolare nella parte centrale della strada e quella pedonale nel lato opposto. Terminata questa fase si proseguirà con la ricostruzione del cordone centrale e dei sottoservizi deteriorati. A questo punto sarà però necessario interdire al traffico l’intera piazza per il tempo strettamente occorrente, deviando i mezzi su Piazza Giovanni XXIII con sbocco a senso unico nella salita adiacente la farmacia Donadio, da qui a doppio senso verso Via Maddalena, direzione Vallone. Saranno ricavate isole di attraversamento per consentire l’accesso a Via Paglierina e il carico/scarico delle merci agli esercenti.

Il nuovo selciato sarà realizzato in pietra calcarea grigia, in tono con quello esistente. «Il nostro scopo – dichiara il vicesindaco Pasquale Maradei – era ed è quello di restituire bellezza e attrattività al salotto del paese. Disponiamo al momento di economie tali da immaginare un’estensione del tratto piastrellabile, sino a lambire l’intersezione con Via Vigna della Signora, nel principale obiettivo di uniformare le due diverse sezioni. Dovremmo tutti ricordare gli inconvenienti che sin dalla sua realizzazione, eravamo agli albori del Duemila, questo settore del borgo ha causato alla collettività. Mal eseguito sin dall’inizio, il selciato ha costretto le diverse amministrazioni succedutesi alla guida del Comune a rattoppare e a rincorrere le buche e le sconnessioni del manto stradale. Chi ha memoria, ricordi la genesi e le responsabilità di questo problema. Per noi – chiosa Maradei – si tratta, e lo diciamo con soddisfazione, dell’ennesima promessa mantenuta. Entro giugno prossimo, contiamo di riconsegnare ai moranesi un’agorà degna della sua storia».

«Vorremmo in questa occasione far rilevare ancora una volta – afferma il sindaco Nicolò De Bartolo – quanto la nostra squadra abbia seminato sin dal suo insediamento e quanto stia raccogliendo negli ultimi tempi. Avremo occasioni per presentarla la lista delle cose fatte, non è questo il momento. Tuttavia, en passant, desideriamo almeno attirare l’attenzione su quali siano i frutti del nostro lavoro di programmazione e cosa essi stiano producendo. Certo sappiamo di avere tanto da fare, ma non credo di sbagliare asserendo che siamo nelle condizioni di poter immaginare un futuro incoraggiante per il nostro borgo. Che sarebbe potuto essere migliore se non avessimo dovuto riparare ai guasti di discutibili scelte altrui. In ogni caso il processo di rigenerazione dei luoghi e di ciò che rappresenta le nostre radici non si arresta. Tanto per rispondere a chi – conclude il sindaco – puntava l’indice verso di noi accusandoci di inerzia. Guardiamo avanti con fiducia e speranza».

Potrebbe interessarti

di Domenico Fortunato

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati