13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

300 Volte

L'EVENTO

Calabria terra di Pace e fratellanza tra i popoli

Al programma che partirà domani hanno aderito una vasta rete di comuni, diocesi, scuole, associazioni della Provincia di Cosenza

E’ partito da da Roma il 21 settembre, dalla sede della Camera dei Deputati e dal Parco Archeologico del Colosseo, inserito nell’ambito dell’International Day of Peace, con la partecipazione della delegazione del Comune di Tarsia, guidata dal Sindaco Roberto Ameruso e  dal Consigliere delegato  Roberto Cannizzaro, il  Programma “Calabria Terra di Pace e Fratellanza”, promosso dal Comune di Tarsia, in collaborazione con le Associazioni Colors for Peace di Sant’anna di Stazzema, Peace Run Italia e la Fondazione Robert F. Kennedy Human Rights Italia.

Il Programma prevede l’adesione e la partecipazione di una vasta rete di comuni, diocesi, scuole, associazioni della Provincia di Cosenza, come prima provincia della Calabria coinvolta, per configurarsi quale strumento capace di potenziare il ruolo delle istituzioni nel trasferire ai propri cittadini i valori comuni della pace e della fratellanza tra popoli. I risultati attesi sono, soprattutto, il raggiungimento di una maggiore consapevolezza di un luogo della memoria, quale il Campo di internamento di Ferramonti, dove “l’umanità non è completamente naufragata”, volendo utilizzare un’espressione cara a S.E. Mons. Francesco Savino, vicepresidente della CEI, una Calabria solidale, che partecipa a pieno titolo alla cittadinanza europea, quale imprescindibile condizione per la stabilità socio politica e strumento di crescita sociale dei popoli, attraverso  l’acquisizione del valore della memoria quale strumento di pace e fratellanza da parte delle nuove generazioni.
Un programma multidisciplinare, unico e innovativo nel suo genere, che si pone come obiettivo quello di creare in Calabria un “Centro di irradiazione dei valori della pace, della   fratellanza e dei Diritti Umani”. Un grande calendario di eventi e attività che coinvolge il tessuto sociale, culturale e istituzionale calabrese, un progetto importante in grado di sensibilizzare le comunità di riferimento e di promuovere azioni di sviluppo e di crescita civile.

Il programma

Il Programma, che si concluderà nel mese di giugno 2024, consente di accogliere, promuovere e condividere  tutte  le azioni, le iniziative e gli eventi proposti dai soggetti aderenti che sono coerenti con i temi della pace e fratellanza  tra  i popoli. La Calabria, grazie alla realizzazione del programma, si inserisce a pieno titolo nella manifestazione “Settembre per la Pace”, proposto a livello nazionale, attraverso delle azioni significative che si svolgeranno nella nostra Regione dal 26 al 29 di settembre.

Il 26 settembre, con la “Corsa per la Pace”, i Tedofori dell’Associazione “Peace Run Italia”, raggiungeranno la Calabria, secondo un itinerario che, partendo dal Santuario di San Francesco di Paola, dove, a partire dalle ore 9.00, si terrà la cerimonia di apertura,   interesserà i territori dei comuni aderenti, per concludersi nel luogo simbolo del Campo di Internamento di Ferramonti di Tarsia. Presso la sede della Provincia di Cosenza, alle ore 16.00 dello stesso giorno e, successivamente, nei singoli comuni, i Sindaci saranno invitati a sottoscrivere il “Patto per la Pace e Fratellanza tra i Popoli”.
Le scuole della rete organizzeranno le mostre con i disegni degli alunni sui temi della Pace che andranno ad arricchire la Mostra internazionale “Colors for Peace”.

Nel corso dell’anno si organizzeranno convegni e incontri finalizzati al dialogo interreligioso, che saranno programmati con il clero, le istituzioni e le scuole. Particolare importanza e straordinarietà assumono questi eventi per la presenza in Calabria di Padre Ibrahim Faltas, frate francescano, passato alla Storia con l’appellativo di “Custode di Ferro” per aver difeso, insieme agli altri confratelli, la Basilica della Natività a Betlemme. Oggi, Padre Ibrahim rappresenta un punto di riferimento in Terra Santa, noto come autorevole ambasciatore di pace e mediatore tra l’Autorità Palestinese e il Governo Israeliano.
Il Programma “Calabria Terra di Pace e Fratellanza” favorirà la realizzazione di gemellaggi e scambi culturali e linguistici con le Scuole della Custodia di Terra Santa di cui Padre Ibrahim Faltas è il Direttore.

Con il coinvolgimento dei comuni, delle scuole e delle associazioni si realizzeranno iniziative volte alla piantumazione degli “Alberi per la Pace” in onore dei “Giusti fra le Nazioni”. All’interno del percorso “Memory Art”, gli istituti secondari di I e II grado sono invitati a realizzare opere artistiche, musicali e coreutiche che faranno parte degli eventi collegati al        Programma
L’Organizzazione “Robert F. Kennedy Human Rights Italia”, promuove e cura la partecipazione al corso di formazione gratuito “CivicAttiva”, destinato a docenti di ogni ordine e grado.

A conclusione del Programma ci sarà la consegna del Label di “Ambasciatore di Pace e Fratellanza tra i Popoli”, a ciascun soggetto componente la rete, che si configurerà quale centro di irradiazione dei valori contenuti nella Costituzione della Repubblica Italiana e nelle Carte fondamentali dei Diritti Umani

Potrebbe interessarti

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola