11:39

PROGETTO DI COMUNICAZIONE Morano Calabro, piccoli giornalisti per un giorno

18:36

INTERVENTO DELLA POLIZA PENITENZIARIA Castrovillari, detenuto appicca fuoco in cella

13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

23:14

DETENUTA NEL CARCERE DI CASTROVILLARI Il Consigliere Laghi ritorna a far visita a Maysoon Majidi

Visto

850 Volte

CINEMA

Il “Capitano” di Garrone apprezzato dai giovani studenti castrovillaresi

Gli alunni appartenenti alle classi quinte dell’IIS Mattei-Pitagora-Calvosa ne hanno preso visione al cinema “Atomic Cafè”, accompagnati dai loro docenti.

Il film “Io Capitano”, vincitore del “Leone d’Argento” 2023 ha conquistato anche l’attenzione degli alunni appartenenti alle classi quinte dell’IIS Mattei-Pitagora-Calvosa, i quali ne hanno preso visione al cinema “Atomic Cafè”, accompagnati dai loro docenti. Una storia forte, quella del film diretto da Matteo Garrone vincitore del premio quale miglior regia e premio miglor esordiente per il protagonista, che ha conquistato il cuore di tutti i ragazzi data anche l’età di Seydou, che a soli 16 anni si è lanciato in una sfida contro la morte. Infatti il racconto inizia con la partenza di lui e suo cugino Moussa da Dakar, in Senegal, di nascosto da tutti. Con i soldi racimolati in sei mesi di lavoro, i due intraprendono il viaggio cercando di arrivare in Europa per raggiungere il loro sogno di diventare cantanti di successo e di conseguenza dare un aiuto economico alle famiglie. La loro tranquillità, però, viene sovverta dopo pochissimo, dato che i due saranno separati dalla polizia Libiana, che porterà via Moussa, lasciando il cugino da solo. Quest’ultimo continua il viaggio con non poche difficoltà, tra cui il fatto di essere catturato dalla mafia Libiana e le continue morti a cui assiste date le condizioni di vita pessime. A Tripoli i due si ritrovano e Seydou sarà costretto a imparare a guidare un barcone per arrivare in Italia, date le condizioni precarie del cugino che era stato sparato a una gamba. Il film si conclude con il piccolo capitano che urla il titolo dell’opera cinematografica una volta arrivato sulle coste italiane. Lo spettacolo è stato particolarmente apprezzato dal giovane pubblico poiché offre uno spaccato di vita difficile a chi, senza accorgersene, è circondato dalle comodità della nostra società.

Potrebbe interessarti

di Redazione

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano