13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

248 Volte

FERMA OPPOSIZIONE

Decreto Cutro, l’associazione ‘Matrangolo: “Dall’accoglienza alla disumanità”

"Il provvedimento così come concepito porterà ad uno smantellamento del sistema pubblico di accoglienza gestito dagli Enti Locali"

“A 50 giorni dal naufragio al largo delle coste di Steccato di Cutro, noi operatori legali del sistema SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) esprimiamo con forza la nostra indignazione e la nostra ferma opposizione agli emendamenti di conversione del c.d. Decreto Cutro, emendamenti che rappresentano esclusivamente la violazione dei diritti dei migranti, in antitesi a quanto i tragici fatti di Cutro avrebbero dovuto insegnare”. A sfogarsi sono, oggi, gli operatori legali dell’Associazione “Don Vincenzo Matrangolo” di Acquaformosa, a margine dell’approvazione del provvedimento. Va detto che l’appello, partito dalla comunità arbëreshe, ha ben presto trovato numerose adesioni all’interno del circuito SAI, compresi diversi sindaci che si sono uniti nella contestazione sollevata nei confronti del Decreto Cutro. “Il provvedimento così come concepito -continua il documento del SAI- porterà ad uno smantellamento del sistema pubblico di accoglienza gestito dagli Enti Locali, dato il mancato accesso dei richiedenti asilo nel sistema SAI e il contestuale potenziamento degli hotspot e dei centri di accoglienza provvisori, con un dispendio inutile di risorse pubbliche. Sottolineiamo anche lo scarso livello dei servizi che verranno erogati ai richiedenti asilo nei centri provvisori che verranno istituiti, in totale sfregio della dignità e dei diritti delle persone. Gli emendamenti proposti prevedono la possibilità di inserimento nei progetti SAI dei richiedenti asilo vulnerabili o provenienti da specifiche zone geografiche, che giungono in Italia con i corridoi umanitari, con una irragionevole disparità di trattamento nei confronti di persone provenienti dalle medesime aree geografiche, ma che giungono in Italia in maniera irregolare; a queste persone resterà comunque interdetta l’opportunità di accedere ai servizi di accoglienza di secondo livello, che riguardano l’integrazione delle stesse nel tessuto della comunità ospitante”. “Il Decreto Cutro – si legge ancora- condurrà ad un peggioramento della condizione dei migranti e ad un conseguente impatto negativo non solo sui territori, ma anche e soprattutto sul rispetto dell’essere umano in quanto tale. Chi vive quotidianamente il mondo dell’accoglienza, spendendosi affinché siano garantiti i diritti delle persone accolte, prodigandosi in modo che alle stesse venga data la possibilità di ricostruire vite interrotte, non può non esprimere il proprio sconcerto davanti a queste scelte scellerate, e non può non sottolineare che tali scelte vanno in totale opposizione a quello che dovrebbe essere uno Stato di diritto”. “In tale ottica, il nostro dissenso si manifesterà – concludono gli operatori- con mobilitazioni di resistenza passiva a difesa dei diritti costituzionali e a tutela dei diritti delle persone”.

Potrebbe interessarti

di Redazione

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola