13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

20:18

FINISCE 1-1 CON IL PORTICI Il Castrovillari saluta la serie D

19:10

IL CORDOGLIO DELL'AMMINISTRAZIONE Ci lascia Ortensia Caterini, la farmacista dal sorriso luminoso

Visto

1119 Volte

SCUOLA

Dal Mattei – Pitagora – Calvosa, arriva un secco “No al dimensionamento”

Consiglio dei docenti e Consiglio d'Istituto si pronunciano a sfavore della proposta che vedrebbe “una tradizionale e forse obsoleta divisione” tra “poli liceali” e “poli tecnico- professionale”.

E’ un secco “no” all’ipotesi dello smembramento quello espresso dal Collegio Docenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Mattei-Pitagora-Calvosa. Una tematica, quella del “dimensionamento scolastico” particolarmente attenzionata dall’opinione pubblica e dai media locali in questo periodo . A tal riguardo, il neo dirigente dell’Istituto, Vincenzo Tedesco, ha sentito nei giorni scorsi il parere del Collegio Docenti, che si è espresso quasi ad unanimità (con il parere contrario di 1 docente su 106),nonché il parere del Consiglio d’Istituto ed ha comunicato attraverso una dettagliata nota stampa le motivazioni per le quali l’istituzione scolastica da lui diretta si è pronunciata a sfavore della proposta che vedrebbe “una tradizionale e forse obsoleta divisione” tra “poli liceali” e “poli tecnico- professionale”.

Infatti, una eventuale divisione dei due attuali istituti, Liceo Scientifico ed ITCG, accorpati dal 2017-18, “comporterebbe sicuramente problemi in termini di tempo e complessità non prevedibili; basti pensare alla gestione amministrativo-contabile, alle procedure di ricostruzione carriera dei dipendenti, alla storicizzazione di curricola degli studenti,alla cura dei fascicoli e della documentazione di alunni e personale, alle procedure negoziali in atto, ai controlli su finanziamenti passati, alla gestione dei progetti del PNRR, particolarmente complessi e proiettati su più anni scolastici”. Inoltre, l’eventuale smembramento dei due istituti, “oltre ad interrompere l’azione dirigenziale e quella della direzione degli uffici, potrebbe avere anche ripercussioni negative sugli organici non solo del personale ATA, ma anche del personale docente, con possibile perdita della titolarità”. Considerando poi che in base alla “proposta” dell’amministrazione comunale di Castrovillari “la divisione del nostro istituto sarebbe finalizzata alla costituzione dei cosiddetti “Poli Liceali” e “Poli tecnici-professionali” .

Il “Preside” Tedesco (nella foto in alto) , sostanzialmente concorde il Collegio dei Docenti, fa notare “che questa scelta rischierebbe di sottrarre al comune di Castrovillari ben due Autonomie scolastiche a fronte delle 29 da sopprimere nella provincia di Cosenza, cosi come ipotizzato nelle Linee Guida della Regione Calabria. Tedesco, ha partecipato al Collegio i contenuti della nota uscita nei giorni scorsi a firma della Vicepresidente della Giunta della Regione Calabria, Giusi Princi, “con cui si chiarisce che con i nuovi parametri ministeriali non esiste più un tetto minimo o massimo di studenti perché sia garantita l’autonomia delle istituzioni scolastiche, ma solo l’obbligo, per ogni realtà provinciale, di mantenere il numero di autonomie stabilito sulla base di indici di disagio socio-economico, dispersione scolastica, difficoltà nei collegamenti, etc”.

Altri elementi ostativi allo smembramento, si legge nella nota diffusa sono di natura didattica:
La trasversalità della didattica e, quindi, degli indirizzi risulta essere un valore aggiunto nella progettazione della formazione contemporanea; La costituzione di poli con indirizzi particolarmente omogenei potrebbe confermare talune negative abitudini e superficiali giudizi che spesso inquinano la percezione dell’utenza;
Le linee guida della Regione Calabria ribadiscono l’invito alle scuole di costituire reti necessarie a confermare l’unicità del servizio educativo, formativo e didattico, reti che non giustificherebbero l’esigenza di rimodulare, rischiando di complicare l’efficacia e l’efficienza di Istituti già ampiamente efficaci ed efficienti.

Pertanto il Dirigente scolastico e la quasi totalità dei docenti dell’IIS Mattei-Pitagora-Calvosa, che ha fatto pervenire la sua proposta all’amministrazione comunale di Castrovillari, “è giunta alla determinazione di voler mantenere l’inalterabilità della istituzione scolastica per le seguenti ragioni sintetiche:
“Nell’ottica di preservare efficacia ed efficienza nella gestione del nostro Istituto nella configurazione attuale. Volendo assicurare l’eterogeneità e trasversalità dell’offerta formativa e considerando che l’ Istituto ha il numero di alunni più alto tra le scuole secondarie di secondo grado e che questa soluzione salvaguarderebbe il più possibile il numero di autonomie di scuola secondaria di secondo grado della città di Castrovillari”.

Una proposta trasmessa al Sindaco Lo Polito con la finalità di voler confermare l’attuale organizzazione dell’ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE “E. Mattei- Pitagora-Calvosa” composto dal Liceo Scientifico e suoi relativi indirizzi e L’ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE e suoi relativi indirizzi.

Nei giorni scorsi è emersa anche la problematica del “Geometri” per la quale c’è stata una carenza di iscritti. A tal riguardo il dirigente scolastico precisa che “per contrastare la perdita di iscrizioni all’indirizzo tecnico per Geometri, sono in atto le seguenti azioni di valorizzazione e rilancio:far conoscere in maniera più approfondita ai potenziali utenti ed alle loro famiglie le reali potenzialità dell’indirizzo ai fini della spendibilità del diploma nel mercato del lavoro; informare sulla dotazione eccellente degli ambienti di apprendimento e sulle caratteristiche dei laboratori, oltremodo moderni e competitivi; calibrare la progettazione curriculare con particolare attenzione ai PCTO; condurre lo studio di una grande azione pubblicitaria mirata a far conoscere il nuovo profilo professionale del tecnico specializzato di settore.

Potrebbe interessarti

di Michele Martinisi

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati