13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

23:00

I COMPLIMENTI DELLA POLLINO BASKET Basket femminile. Due castrovillaresi conquistano la serie B

Visto

232 Volte

CONSIGLIO COMUNALE

Cassano. Papasso: contro la criminalità serve unità

Per il sindaco, tutte le forze politiche più rappresentative di tutta la città devono riflettere, prendere atto di questa gravissima emergenza e lavorare con il solo scopo di recuperare tutto ciò che c’è da recuperare per rilanciare, unitariamente, la città baciata dal creatore e, nonostante tutto questo, a causa del malaffare, si trova a pagare un pesantissimo prezzo

“La ’ndrangheta è il male. I mafiosi, coloro che nella loro vita che scelgono il male, non sono più in comunione con Dio, sono scomunicati!”. Ha così aperto la riunione del Consiglio Comunale il Sindaco di Cassano Giovanni Papasso ricordando le parole che il 21 giugno del 2014, Papa Francesco proferì a Sibari davanti a centinaia di migliaia di persone. Il primo cittadino, celebrando i nove anni dalla visita del Pontefice a Cassano ha sottolineato come “noi rappresentanti delle forze politiche, per le cose che stanno accadendo sul nostro territorio, dobbiamo tenere il monito di Papa Francesco in grandissima considerazione, mettere da parte risentimenti, contrapposizioni inutili che non servono alla città, e stare tutti insieme. Ritengo che questo sia un periodo di grandissima emergenza che merita l’impegno, la solidarietà, l’unità di tutta la città”.
Per il sindaco, tutte le forze politiche più rappresentative di tutta la città devono riflettere, prendere atto di questa gravissima emergenza e lavorare con il solo scopo di recuperare tutto ciò che c’è da recuperare per rilanciare, unitariamente, la città baciata dal creatore e, nonostante tutto questo, a causa del malaffare, si trova a pagare un pesantissimo prezzo. “Siamo stanchi – ha chiuso il suo intervento iniziale – di essere intervistati e cercati dai media per parlare di casi di cronaca. Vogliamo parlare solo di cose belle”.
Dopo le comunicazioni si è entrati nel vivo dei lavori approvando all’unanimità la Ricognizione del patrimonio del Comune di Cassano Allonio ai fini della determinazione della consistenza e della successiva valorizzazione e razionalizzazione, la dichiarazione pubblica utilità immobili di una serie di immobili fatiscenti e presenti in vico II e III Mazzini nel centro storico che saranno oggetto di demolizione e valorizzazione previsti da interventi finanziati per due milioni e mezzo di euro nell’ambito della Rigenerazione urbana del Pnrr. Dalla riqualificazione degli stessi si cambierà il volto di quella parte del borgo antico che i cassanesi chiamano “u chion i patarin” creando un nuovo accesso allo storico palazzo Pontieri-Gallo.

Approvata anche all’unanimità il progetto di riqualificazione dei due fabbricati in contrada Bruscata piccola di Sibari e confiscati all’ex boss della Sibaritide Giuseppe Cirillo e che saranno utilizzati per l’edilizia residenziale sempre grazie ai finanziamenti ottenuti nell’ambito del Pnrr. Passa a maggioranza, invece, il punto relativo ai lavori di realizzazione raccolta acque bianche a Lauropoli. Si tratta di due progetti complementari di cui il primo ammonta a 1.770.000 euro (Finanziati con Pnrr) mentre il secondo, del valore di circa 1 milione di euro finanziato con mutui di Cassa depositi e prestiti, e riguarderanno tutta una serie di interventi in rione Ponte Nuovo e a Lauropoli. Le acque in questione, infatti, provengono dalla zona di San Nicola e di Corso Laura Serra che confluiscono naturalmente, viste le pendenze e attraverso i terreni, riversandosi lungo la strada principale causando danni enormi. I lavori partiranno dalla “Scanzata” fino alle scuole superiori e a via Sibari di Lauropoli toccando anche Corso Laura Serra. Saranno regimentate le acque e realizzati dei muri di contenimento oltre che rifatti tutti i marciapiedi migliorando i collegamenti da e per l’area unendo sempre più Cassano e Lauropoli. «Poi – ha spiegato sempre il sindaco – si interviene nel quartiere vero e proprio di Ponte Nuovo (l’intervento riguarda in particolare la mitigazione del rischio idrogeologico) con la raccolta delle acque bianche anche nelle zone interne, nei pressi delle abitazioni ex Ina Casa. Previsti anche due nuovi parcheggi di fronte alle attività commerciali oltre alla risistemazione del manto stradale». Infine i lavori hanno previsto una informativa del sindaco sulla discarica Comunale relativa all’impianto comprensoriale e l’iscrizione nell’albo comunale dell’associazione islamica “As- Salam”.

Potrebbe interessarti

di Redazione

di Vincenzo Alvaro

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati