13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

13:15

PRESENTATO IL PROGRAMMA Tutto pronto per il Pollicino Book Fest

22:07

POESIA POPOLARE CONTAMINATA DAI RITMI MODERNI Musica e Teatro in ricordo di Luigi Russo

Visto

527 Volte

SENTENZA

Aveva percepito il reddito di cittadinanza: assolto dal reato di truffa aggravata

Era indagato per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza rischiando una pena detentiva da 2 a 7 anni

Era indagato per il reato di truffa aggravata per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza rischiando una pena detentiva da 2 a 7 anni. Nei giorni scorsi il GIP del Tribunale Penale di Castrovillari, ha disposto il non luogo a procedere, assolvendo con la più ampia formula un cittadino castrovillarese “perché il fatto non sussiste”.

A detta “delle risultanze investigative della Procura della Repubblica, l’indagato, si sarebbe reso responsabile dell’ingiusto conseguimento di un profitto derivante dall’essere stato beneficiario della percezione del reddito di cittadinanza pari a diverse migliaia di euro a partire dall’aprile del 2019 a settembre dello stesso anno mediante accredito sulla sua carta postale delle rette mensili erogate dall’Inps, attestando falsamente, sempre a detta della Procura, di non possedere alcun patrimonio immobiliare e tacendo il reddito percepito dalla di lui figlia”.
Il legale del cittadino, avvocato Fulvio Barca, in udienza preliminare ha dimostrato come non fosse sostenibile l’accusa in dibattimento e, di conseguenza, il Gip, ha disposto la piena assoluzione.

Viva soddisfazione è stata espressa dall’avvocato Fulvio Barca che ha sottolineato come, “nonostante l’ipotesi accusatoria fosse di estrema gravità, il Gip del Tribunale di Castrovillari, confermando la prospettata tesi difensiva, non abbia potuto far altro che assolvere da ogni accusa il prevenuto non essendo sostenibile in dibattimento un’ipotesi accusatoria che omettesse di provare se lo stesso indagato fosse o meno passibile di erogazione del reddito di cittadinanza nonostante le omissioni contenute nella domanda di ammissione al reddito stesso”.

Potrebbe interessarti

di Redazione

di Vincenzo Alvaro

Servizi Video

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati