11:39

PROGETTO DI COMUNICAZIONE Morano Calabro, piccoli giornalisti per un giorno

18:36

INTERVENTO DELLA POLIZA PENITENZIARIA Castrovillari, detenuto appicca fuoco in cella

13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

23:14

DETENUTA NEL CARCERE DI CASTROVILLARI Il Consigliere Laghi ritorna a far visita a Maysoon Majidi

Visto

360 Volte

COMUNITA' RURALE

Promozione e sviluppo agricolo locale: nasce l’associazione Campolongo Radici e Futuro – Montagna Gen

Il presidente è Teresa Maradei. Il sodalizio vuole incarnare il ruolo di intermediazione tra comunità e istituzioni

Si radica l’associazionismo a Mormanno. In contrada Campolongo, è stata presentata l’Associazione “Campolongo Radici e Futuro – Montagna Gen”. «L’evento – è scritto in una nota- ha catalizzato l’attenzione di quasi tutte le famiglie del territorio, riunendo le radici profonde che affondano nel tessuto della storia locale. Fondata su valori solidi e un’ambizione incrollabile, l’associazione si propone come baluardo di una comunità rurale resiliente, rappresentando un faro di speranza e innovazione».

«Le radici di questa iniziativa -dice il presidente Teresa Maradei – affondano nei sacrifici e nell’arduo lavoro dei nostri nonni che hanno plasmato con tenacia e dedizione la realtà di una frazione di territorio unica, l’Altopiano di Campolongo, custode naturale del selvaggio splendore del Pollino». L’appuntamento ha visto la partecipazione attiva delle istituzioni locali, evidenziando il riconoscimento e l’endorsement di un modello vincente.

L’Associazione si pone come catalizzatore di proposte e soluzioni, incarnando il ruolo di intermediario tra la comunità e le istituzioni stesse. La sua natura di Associazione di Promozione Sociale (APS) la rende un’entità agile e proattiva nel tessuto sociale, capace di cogliere le sfide e le opportunità del territorio. In aggiunta, l’Associazione Campolongo ha come obiettivo primario la promozione e lo sviluppo delle aziende agricole locali. Attraverso l’identificazione tramite QR code, si intende narrare la storia e il tessuto socio-economico delle masserie agricole presenti nel comprensorio da almeno quattro generazioni.

Questo progetto non solo valorizza il patrimonio storico, ma mira anche a rendere fruibili le bellezze naturalistiche del territorio, ancora in gran parte inesplorate, ponendo così le basi per un turismo sostenibile e consapevole. La presenza dell’amministrazione locale quasi al completo ha sottolineato l’importanza strategica che l’Associazione riveste per il futuro di Mormanno. È chiaro che l’orizzonte è nelle mani di coloro che, con coraggio e visione, intendono raccogliere l’eredità dei propri antenati, trasformando tradizione in innovazione.

«Un ringraziamento speciale – aggiungono gli esponenti dell’associazione- va a Domenico Pappaterra, Presidente del GAL, per il suo costante impegno e sostegno alla realtà di Campolongo, una presenza costante che , come ha sottolineato, ha permesso a quest’area di avere 40 anni fa le infrastrutture necessarie per dare dignità agli abitanti di un triangolo di terra che altrimenti avrebbe visto di certo l’abbandono. Ma non è stato solo il contributo individuale a fare la differenza, bensì l’unione sinergica di altre associazioni e enti locali tra cui sottolineiamo la nutrita presenza del CAI che ci ha altresì ospitati nel rifugio B. Longo, che gestisce da vent’anni circa. Campolongo – concludono- è un triangolo strategico di snodo per lo sbocco a mare sul Tirreno, ma anche l’avamposto naturale dal Pollino ai Monti dell’Orsomarso, ha un grande potenziale che l’Associazione si pone l’obiettivo di mettere a sistema al fine di garantire benessere agli abitanti della Contrada, in primis, ma anche al viaggiatore che si troverà immerso in un patrimonio di natura, saperi e sapori».

 

Potrebbe interessarti

Servizi Video

18 Maggio 2024 - 16:47
Attualità

Nasce la fondazione Talea: per far crescere nuovi talenti

4 Maggio 2024 - 18:18
Attualità

San Basile: il presidente albanese Begaj svela il monumento dedicato a Skanderbeg

30 Aprile 2024 - 17:26
Attualità

Mattarella a Castrovillari: le voci del territorio

1 Marzo 2024 - 10:11
Cronaca

Piazze di spaccio: sette arresti tra Castrovillari e Cassano