13:47

VIGILI DEL FUOCO IN AZIONE Camion si ribalta sull’A2 tra Frascineto e Sibari

11:07

L'OPERAZIONE DI POLIZIA La droga dei cinesi nel territorio delle ndrine

17:23

INIZIATIVA DELL'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI Tutti in piazza per i Gemelli DiVersi

11:41

ATTIVITA' DEI CARABINIERI Castrovillari: cocaina in casa, arrestato

19:58

ACCORPATE ANCHE SCUOLE MEDIE ED ELEMENTARI Dimensionamento scolastico. Castrovillari può diventare un caso

22:02

CELEBRATA A CASTROVILLARI E LAINO BORGO Festa dell’albero: il futuro della natura nelle mani dei bambini

15:26

PANCRUSCO AI SAPORI DEL POLLINO Per Natale arriva il panettone salato di Piero De Gaio

20:29

FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO Castrovillari film festival, ecco i vincitori

15:17

UNA STORIA INIZIATA NEL LONTANO 1993 La Centrale nel Parco. Facciamo chiarezza

22:40

OPERATIVI NEI PROSSIMI GIORNI Ospedale, in arrivo 8 medici cubani a Castrovillari.

14:49

PERDITA RETE IDRICA Sospensione erogazione acqua

7:51

VALORIZZAZIONE TERRITORIALE Nasce la rete museale della Sibaritide e del Pollino

22:32

Festa della donna L’Aiga visita le carceri femminili

Visto

228 Volte

SCUOLA E LEGALITA'

Legalità e rischi del web: al Vittorio Squillaci ne parlano i Carabinieri

In occasione della Giornata della Memoria e dell'Impegno sono state ricordate anche le vittime innocenti delle mafie

E’ stata l’aula magna del plesso Vittorio Squillaci del primo circolo didattico di Castrovillari ad ospitare il particolare incontro degli alunni con il Caraninieri del Comando della città del Pollino. In occasione della XXVIII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, si è svolto, in presenza del Dirigente Scolastico, Antonella Mercuro, un incontro durante il quale si è parlato di legalità con gli alunni delle classi quinte.

Di fronte alla platea attenta e partecipativa di alunni sono intervenuti il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castrovillari, il Capitano Pasquale Del Prete, il Comandante della Stazione dei Carabinieri Castrovillari, Luogotenente Biagio Russo, il Vice Brigadiere Angelo Lovallo, addetto alla Centrale Operativa; l’Appuntato Scelto Q.S. Vito Luigi Liseno, collaboratore del Capitano.

Un focus è stato riservato all’utilizzo delle app e del web, strumenti oggi molto in voga tra i ragazzi, e soprattutto si è cercato di spiegare ai giovani utenti delle nuove tecnologie i rischi connessi all’utilizzo di questi strumenti. Ma si è parlato anche di bullismo e soprattutto di mafia e del fatto che l’azione mafiosa si costruisce e si consolida anche grazie al silenzio, all’omertà di chi vede, ma non parla per paura o per convenienza.

«La storia di uomini come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Don Pino Puglisi sono pagine importanti del nostro Paese – hanno ribadito i referenti scolastici – che i ragazzi devono conoscere, perché sono storie di uomini che hanno deciso di combattere la criminalità con le armi della giustizia. I valori per cui si sono spesi e sacrificati devono continuare a formare le nuove generazioni, affinché comprendano che ogni gesto di ribellione e di coraggio individuale è un gesto collettivo che va a beneficio della comunità in cui vivono, per esempio la loro classe».

Potrebbe interessarti

Servizi Video

17 Febbraio 2024 - 18:47
Cronaca

Morte operaio: tre persone iscritte nel registro degli indagati

17 Febbraio 2024 - 12:45
Cronaca

Frascineto, incidente sul lavoro: muore operaio albanese

11 Febbraio 2024 - 17:01
Cronaca

Il Carnevale inclusivo dei Lions: in maschera tra i bambini malati

7 Febbraio 2024 - 17:20
Cultura

Nasce Pi.Ca.Lab. il primo museo didattico ospitato in una scuola