Bloise (Fi): il dato regionale è una bocciatura per chi amministra la città

bloise liborio FI

 

«Il centro sinistra ha perso». Lo dice senza mezzi termini il coordinatore castrovillarese di Forza Italia, Liborio Bloise. «Ad un anno dalle elezioni amministrative locali, sono state smentite le aspettative, di chi considerava la città – con tanta protervia e presunzione - un feudo della sinistra». Il riferimento è chiaramente al sindaco Domenico Lo Polito che si espresse così proprio in occasione della sue rielezione per la terza volta consecutiva. Per il coordinatore azzurro il dato elettorale delle regionali è una «sonora bocciatura di chi ci amministra».

La sinistra avrebbe giocato ad esporre «candidati, sganciati da un contesto provinciale, per poi non riuscire nemmeno a fare quadrato intorno agli stessi. E’ un imbroglio politico che la città non ha accettato. Quando ci si misura, lo si deve fare esponendosi in prima persona! Perciò, quando le candidature valgono la misura dei propri pesi elettorali, vale la pena correre utilizzando metodi chiari, senza illudere né se stessi, né la città, cosa che la politica non può e non deve fare».

Mentre fa i complimenti ad Anna De Gaio «per la sua prova locale, anch’essa, però, troppo isolata dal contesto più generale, per una competizione di peso provinciale» Bloise rilancia subito il tema politico: «è necessario riaprire un dibattito politico costruttivo ed in grado di generare un progetto politico largo, per offrire la futura alternativa. La competizione è finita e bisogna pensare a costruire per Castrovillari».

La sezione locale di Forza Italia rivendica di aver contribuito «all’elezione di un uomo forte del territorio, che è stato, è e sarà a disposizione di chi vorrà pensare, insieme a noi, al bene comune»: ovvero Gianluca Gallo che ieri era è stato ospite della sezione cittadina per un saluto ai suoi elettori ed amici.

A lui e al governo di Occhiuto la sezinoe ha «chiesto attenzione alle questioni del nostro comprensorio, e dal quale – siamo sicuri – ci aspettiamo tanto e bene». Liborio Bloise si dice «felice» di aver «costruito un partito che, per qualità e numeri, mantiene posizioni di tutto rispetto» che confermano il trend che vede forza Italia primo partito della Calabria. Apprezzamenti sono stati espressi anche «per la riuscita di Ferdinando Laghi, che sono sicuro potrà contribuire a dare maggior peso alla città, sia pur dai banchi della minoranza».

Ma ora Fi inizierà a chiedere in consiglio e fuori dall'assise comunale all'amministrazione Lo Polito «dove sono i progetti per Castrovillari, perché i finanziamenti ottenuti (anche quelli che portano la nostra firma) non si possono continuare a perdere, per sciatteria politica ed assoluto disinteresse. Perciò ginocchia a terra e lavorare, la città ha parlato. E se volgiamo che si alzi il quorum degli elettori che si recano alle urne (il 45% di votanti è una minaccia per la democrazia) bisogna fare le persone serie».

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.