Le eccellenze calabresi si raccontano all'ombra del Pollino

yes we can calabriaCASTROVILLARI - C'è un tratto di caparbietà che contraddistingue la gente di Calabria che parte alla conquista del mondo. E' quella radice storica che da sempre li accompagna, a volte senza saperlo, ma che li fa emergere e li rappresenta in maniera unica. E' un pò questo il filo conduttore che guiderà, sabato 1 luglio, il convegno "Ricerca e sviluppo: yes we can in Calabria". Una serata per raccontare, all'ombra del Pollino, le eccellenze calabresi che nel mondo si sono contraddistinte per le loro scoperte ed i loro successi nel mondo professionale che li riguarda. Un pò come il Pino Loricato, simbolo del Parco nazionale compreso tra Calabria e Basilicata, che emerge per la sua caparbietà tra le rocce ed i venti della montagna del Sud. L'obiettivo è quello di raccontare attraverso due brillanti casi di successo come questa terra possa essere terra ricca di esperienza. Giuseppe Strangi, professor and Ohio Research Scholar in Surfaces of Advanced Materials, in collaborazione con l’Istituto di Nanotecnologia Cnr–Nanotec di Rende (Antonio De Luca) hanno sviluppato un biosensore basato su metamateriali nanostrutturati capace di infrangere limiti diagnostici e rispondere alle esigenze cliniche di moltissimi centri di ricerca sul cancro nel mondo. Emiliano Graziano, vice Presidente della Ntt Data Italia, che partendo da una piccola azienda informatica si è trasformata in un caso di successo unica nel suo genere attirando le attenzione di una grossa multinazionale giapponese che a Rende ha aperto il suo terzo centro di ricerca nel mondo. Attraverso il racconto personale dei protagonisti si porterà avanti che anche in Calabria “si può fare". Esempi di storie di successo che possono diventare “fari” per le generazioni future. L'evento al quale prenderanno parte, tra gli altri anche i Sindaci di Castrovillari (Domenico Lo Polito) e di Mormanno (il neo eletto Giuseppe Regina) servirà per suggellare il legame di questo territorio, facendo nascere l'idea di una rete che abbraccia enti, associazioni, imprese con un sol obiettivo comune: un territorio più rappresentativo attraverso iniziative come queste. Alleanze territoriali che saranno esplicitate con l'annuncio - affidato al presidente del Gruppo Miromagnum, Marcello Perrone, di inserire il premio "Faro" di Mormanno nell'edizione 2017 dell'Estate internazionale del Folklore. Antonio Notaro, presidente dell'associazione culturale Città di Castrovillari, annuncerà invece la nascita del nuovo brand "Eif" Estate internazionale del Folklore che vuole identificare una delle manifestazioni più rappresentative del territorio. Tra gli altri interventi Serafina Sammarco, Sabina Ceccacci, Giorgio Scarpelli, Francesco Gargano, Roberto Galdini, Pasquale Pace e Domenico Pappaterra.

e-max.it: your social media marketing partner

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.