Sila: quasi 50 sanzioni per chi parcheggia sui prati

cc Forestale pattuglia parco sila

 

Una particolare azione di controllo e monitoraggio dell'area protetta è stata avviata in dai militari delle stazioni Carabinieri Parco, dipendenti dal Reparto Carabinieri del parco nazionale della Sila. L'attività vuole evitare la circolazione e il parcheggio sui prati dell'area protetta di automezzi a motore quali autovetture, quad e motocicli. Durante i controlli nei comuni di Taverna, Spezzano della Sila, San Giovanni in Fiore, sono state elevate e notificate 48 sanzioni, mentre altre notifiche di infrazione sono in fase di elaborazione. L'obiettivo dei militari è quella di tutelare gli ecosistemi naturali e la biodiversità, contrastando comportamenti dei fruitori del Parco che provocano il danneggiamento della vegetazione e del cotico erboso in terreni pascolivi con conseguente aumento del rischio di fenomeni erosivi e incendi derivante dall’utilizzo di mezzi a motore su prati e sentieri ove il transito e la sosta sono consentiti solo a piedi.

e-max.it: your social media marketing partner

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.