Trebisacce. Nasce il consorzio del Biondo Tardivo per la tutela e la valorizzazione

consorzio biondo trebisacce

 

TREBISACCE - Valorizzazione di un prodotto di alta qualità e recupero della cultura e della tradizione agroalimentare di un’eccellenza dalle incredibili proprietà organolettiche, strettamente legata alla storia del territorio di Trebisacce. E' l'essenza dello storico passo avanti che è stato compiuto nella realizzazione di un programma quadro che si pone come obiettivo il rilancio sui mercati nazionali e internazionali del Biondo Tardivo. Su iniziativa della delegata alle politiche agricole del Comune di Trebisacce, Antonella Acinapura, è stato costituito il Nuovo Consorzio per la tutela e valorizzazione del Biondo tardivo di Trebisacce, strumento indispensabile per procedere all’attivazione di bandi e procedure incentrate sul Biondo Tardivo. «È con immensa soddisfazione – ha dichiarato la delegata alle politiche agricole Antonella Acinapura, promotrice di questa iniziativa – che l’amministrazione comunale di Trebisacce può annunciare la nascita del Nuovo Consorzio per la tutela e valorizzazione del Biondo tardivo di Trebisacce. Si tratta di un primo risultato che è frutto di mesi di lavoro, di continue riunioni, di incontri e iniziative poste in essere, con risoluto dinamismo, senza mai scoraggiarsi di fronte ai numerosi ostacoli, per restituire dignità e centralità al Biondo di Trebisacce e ai suoi produttori, il cui lavoro e passione non devono e non possono essere dimenticati. Un risultato che segna solo l’inizio di un nuovo percorso, che siamo sicuri ci porterà lontani. In un territorio come quello di Trebisacce non incline all’aggregazione e al cooperativismo, unire venti produttori è motivo di orgoglio. Mi auguro che questa famiglia cresca sempre, più spronata dall’unico obiettivo comune che è il rilancio del prodotto in un mercato sempre più esigente nel quale l’unico modo per crescere è unirsi e differenziarsi, lavorando per la tipicità e la riconoscibilità della nostra produzione. Auguri a tutti noi: ci aspettano nuove sfide, ma siamo sicuri che saranno foriere di risultati concreti». «Non possiamo proiettarci nel futuro, senza tenere conto del nostro passato - ha commentato il sindaco, Franco Mundo - Il Biondo Tardivo di Trebisacce fa parte del tessuto sociale del nostro territorio, è legato alla nostra storia e alla storia di chi è venuto prima noi. Per questo sono fiero del grande lavoro che ha posto in essere la delegata all’agricoltura, Antonella Acinapura, che senza sosta sta operando con intelligenza e capacità programmatica per portare il biondo in alto, nel posto in cui un’eccellenza di questo livello merita di essere. La nostra amministrazione pone e porrà sempre l’accento su ciò che fa parte del nostro Dna culturale, agendo per creare le migliori condizioni al fine che le nostre eccellenze possano diventare sblocchi commerciali e lavorativi per tutti i cittadini del territorio. In tale contesto cercheremo di allargare il bacino della produzione per legare l’identità del prodotto al territorio, in modo da estendere la produzione della tipicità con riscontri anche economici, turistici e occupazionali. Continueremo la nostra azione, perché l’attenzione intorno al Biondo Tardivo non smetta di crescere».

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.