Fabio Pellicori nella serie Tv “TRUST” del regista Danny Boyle”

pellicori

CASTROVILLARI - “Sono davvero emozionato ed anche se si è trattato di un piccolo “cameo”ho avuto modo di essere a contatto star hollywoodiane  e italiane. Sono le parole di Fabio Pellicori, attore castrovillarese che nelle vesti di un benzinaio, ha preso parte alla serie televisiva Trust, in onda ogni domenica su Sky, prodotta dalla rete americana FX e diretta  dal regista Premio Oscar Danny Boyle. Orsomarso,  Civita Camigliatello Silano alcuni set per girare questa fortunata serie che è partita con il rapimento di  John Paul Getty III famoso imprenditore americano che ha vissuto negli Stati Uniti nella seconda metà del Novecento. Nipote di John Paul Getty, fondatore della compagnia Getty Oil, John Paul Getty III è tristemente ricordato per il suo sequestro il 10 luglio del 1973 a Roma. Dopo cinque mesi di rapimento e un pagamento di una cifra astronomica (un miliardo e settecento milioni di lire), John Paul Getty III viene rilasciato il 17 dicembre lungo l’autostrada Salerno-Reggio Calabria. quali le emozioni che hai provato? E’ stata un’esperienza molto bella e particolare, in genere io mio occupo di teatro ma ogni tanto capitano queste belle esperienze di cinema e certo non me la sono fatta sfuggire perché nella vita, capitano poche volte.
Recitare con un attore già affermato come Luca Marinelli che sensazioni ti ha dato? Devo dire che sono stato a mio agio. Sul set ci siamo intesi alla perfezione nonostante si parlasse in inglese. Della storia di   John Paul Getty sapevo poco e subito dopo il casting a Roma mi sono documentato
Ci sono differenze a lavorare con una produzione americana rispetto a quella italiana? Ho avuto altre esperienze italiane per serie Tv, sinceramente le differenze sono enormi. Arrivare a lavorare in una produzione americana è veramente come avere un tappeto rosso sul quale camminare . Ti senti veramente importante anche se in un piccolo ruolo.
Ora staccherai un po’ la tua attenzione dal primo amore che è il teatro per il cinema?Devo dire che la mia agenzia in questi ultimi anni mi sta proponendo più situazioni che stiamo provando a realizzare .
Ma perché sei stato scelto tu per questa produzione? Non lo so, però i provini a volte sono un fatto di empatia. Se tu piaci al cast e al regista va bene , se non gli piaci anche se sei bravo magari non ti scelgono. Bisogna avere fortuna

e-max.it: your social media marketing partner

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.