Controlli e denunce nel vibonese per inosservanza del Dpcm io resto a casa

covid19 controlli poliziastato vibo

 

VIBO VALENTIA - «Quel supermarket ha prezzi più convenienti». Si sono sentiti rispondere, così candidamente, oggi, gli agenti delle Volanti, impegnati a far rispettare le disposizioni contro il diffondersi del coronavirus, da un giovane a cui avevano chiesto come mai si fosse allontanato dal suo comune per recarsi a Vibo Valentia. L'uomo, che era a piedi, e ha spiegato di essersi spostato dalla propria abitazione, allo scopo di risparmiare sulla spesa, non ha, tuttavia, convinto i poliziotti, i quali lo hanno denunciato. Un analogo episodio ha visto protagonista anche una famiglia di Serra San Bruno, sempre nel Vibonese. Qui, gli uomini del commissariato hanno individuato un esercizio commerciale, che aveva la serranda semiaperta e le luci interne accese. All'esterno del locale c'era un cliente, in possesso di scontrino fiscale, che aveva acquistato, poco prima, della merce da asporto. All'interno, invece, si trovavano il gestore e la moglie, che hanno dichiarato di non essere a conoscenza della normativa vigente, riguardante la chiusura degli esercizi commerciali. Sono stati tutti denunciati. 

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.