Rapina un connazionale minacciandolo con un coltello. In manette un marocchino

macchina polizia

 

LAMEZIA TERME - Rapina, lesioni personali e violenza privata. Di questo dovrà rispondere un uomo di 34 anni, E.T., di origini marocchine, il quale è stato arrestato oggi a Lamezia Terme dalla Polizia di Stato e posto ai domiciliari. L’uomo è, infatti, accusato di avere aggredito e rapinato una connazionale, minacciandola anche con un coltello. L'arresto è stato fatto in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Lamezia Terme, su richiesta della Procura. Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori, E.T. il 13 agosto scorso avrebbe aggredito la donna che stava rientrando a casa dopo avere prelevato 150 euro al bancomat. Colpita alle spalle e spintonata, la vittima era caduta a terra e rapinata. Successivamente la donna si era rifugiata nell'abitazione di un altro connazionale, dove il rapinatore l'aveva raggiunta e minacciata. Il padrone di casa però era riuscito disarmare e a costringere alla fuga il malvivente. Rintracciato dagli agenti il trentaquatrenne è stato trovato in possesso di parte della somma rapinata.

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.