Calci e pugni alla compagna, in manette un ventiquattrenne accusato di maltrattamenti

carabinieri postidibloccoSOVERATO - Maltrattamenti in famiglia. Di questo dovrà rispondere un ventiquattrenne, il quale è stato arrestato oggi e posto ai domiciliari dai carabinieri della Compagnia di Soverato, in provincia di Catanzaro. L’uomo è accusato, infatti, di aver colpito con calci e pugni la giovane compagna, costringendola a scappare in auto per sfuggire alla sua furia. Ad allertare i militari dell’Arma, una telefonata al 112. Quando i carabinieri sono arrivati, hanno trovato la ragazza, la quale era riuscita a scappare dalla casa che la coppia condivideva insieme alla propria madre e alla figlia neonata. In precedenza, il compagno le aveva raggiunte e aveva sferrato un pugno contro il parabrezza frantumandolo e ferendo lievemente le tre donne. L'uomo è stato poi rintracciato in ospedale. Sempre a Soverato i carabinieri hanno arrestato e posto ai domiciliari anche un 45enne, responsabile di atti persecutori nei confronti dell’ex moglie. L'uomo l’avrebbe minacciata di morte, perseguitandola con pedinamenti e molestie telefoniche, che spesso coinvolgevano anche la loro figlia minore. 

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.