Campus education per Giovani Marmotte. In Sila si ritrovano i giovani diabetici

locandina Giovani DiabeticiLORICA - Un’interessante iniziativa nel cuore del Parco Nazionale della Sila. Si svolgerà, infatti, dal 3 al 7 luglio, all’Hotel Park 108 di Lorica, il Campus Education per Giovani Marmotte, organizzato dall’Associazione Giovani Diabetici di Cosenza. Si tratta di un soggiorno educativo terapeutico gratuito per giovani con diabete. <<È il terzo campus che organizziamo come associazione - dichiara Elvira Maddaloni, presidente dell’AGD Cosenza - con lo scopo di aiutare i ragazzi a confrontarsi sulla patologia e coinvolgerli in attività ludiche e sportive utili a far comprendere loro che, seguendo un corretto stile di vita, possono fare tutto, anche sport agonistico>>. Va detto che l’AGD è da anni impegnata in iniziative di sensibilizzazione, soprattutto nelle scuole. Quest’anno i volontari hanno incontrato studenti e docenti di 15 istituti scolastici. Il campus è la continuazione di questo percorso educativo. Nei cinque giorni di Lorica i ragazzi saranno seguiti da un team di medici, volontari e psicologi che illustreranno loro come seguire una sana e corretta alimentazione, l’importanza dell’igiene orale e la necessità di svolgere attività fisica. Gli specialisti li guideranno nell’affrontare i timori e a gestire la patologia, oltre a insegnargli alcune buone pratiche come, ad esempio, fare l’elettrocardiogramma prima di dedicarsi ad una attività sportiva. Il soggiorno prevede diverse attività didattiche e aggregative, corsi riguardanti la terapia insulinica e la terapia nutrizionale, oltre a momenti esperienziali ed escursioni tra mari e monti con attività motorie e sportive (pallavolo, canoa, zumba, trekking, tarantella calabrese). Il campus sarà poi l’occasione per conoscere meglio la Sila e le zone di mare limitrofe, come Le Castella di Isola Capo Rizzuto. Secondo i dati ISTAT 2016, in Italia, sono oltre 3 milioni le persone affette da diabete, il 5,3% dell'intera popolazione. Valori più elevati della media si evidenziano proprio in Calabria, dove cresce anche l’obesità infantile. La Rete Calabrese dei Pediatri sta seguendo più di 800 bambini e ragazzi, nella fascia 0-14 anni, con diabete tipo 1. Ogni anno si registrano 50 nuovi casi in Calabria. In Italia, invece, sono 20 mila i minori con DM1. La Calabria, dopo la Sardegna, ha il più alto tasso di incidenza. Numeri che fanno riflettere anche alla luce dell’impatto sociale che questa patologia ha sia sul sistema sanitario nazionale, come problema di salute pubblica, che sulle persone e sui loro familiari. Di tutto questo si parlerà nella conferenza stampa organizzata per venerdì 5 luglio, alle 10.30, presso il Centro di Canottaggio di Lorica, alla quale parteciperanno: la presidente dell’AGD Cosenza, Elvira Maddaloni; il testimonial Egidio Onorati, campione di karate medaglia d’oro; Rosaria De Marco, responsabile Diabetologia Pediatrica dell’Ospedale di Cosenza; Francesca Faggiano, responsabile per la transizione e coordinatrice di branca diabetologia dell’ASP di Cosenza; Sergio Bartoletti, responsabile Medicina dello Sport Distretto Valle Crati dell’ASP di Cosenza; Vita Cupertino, pediatra di comunità Valle Crati ASP di Cosenza; Franco Mammì, pediatra diabetologo; Emily Santarelli, igienista dentale; Pierfrancesco De Napoli, membro presidenza US ACLI e Mariangela Nicoletti, responsabile di qualità del panificio Vito Elisa di Cerchiara di Calabria.

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.