Insegnante di religione accusato di violenza su minori

polizia giacca auto

 

GIZZERIA - Violenza sessuale su minori. E’ questa la terribile accusa che pende sul capo di un 64enne, P.P. (queste le iniziali) insegnante di religione in una scuola dell’infanzia di Gizzeria Lido, arrestato oggi dalla Polizia a Lamezia Terme. L'arresto è stato fatto in esecuzione di un'ordinanza di custodia in carcere, emesso dal Gip del Tribunale di Lamezia Terme su richiesta della Procura. Il tutto ha avuto origine dalla denuncia di una madre, che aveva ricevuto le confidenze della propria bambina. Le dichiarazioni della donna sono state successivamente confermate da altre madri che, sentite a sommarie informazioni, hanno dichiarato di aver appreso fatti simili dalle rispettive figlie, anche loro allieve dello stesso plesso scolastico. Da qui è partita dunque l'indagine del personale del commissariato di Ps della città lametina, coordinata dalla Procura, la quale si è avvalsa anche dell’ausilio di telecamere installate all’interno della scuola. I riscontri video hanno permesso di accertare le responsabilità dell’insegnante, che veniva notato in più occasioni, mentre accarezzava le bambine, le prendeva in braccio, anche due contemporaneamente, accarezzandole e dando loro baci sulla bocca e sul collo, nonché sfregamenti nelle parti intime. Per il maestro sono quindi scattate le manette. L’uomo si trova adesso in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

e-max.it: your social media marketing partner

I più letti

22 Settembre, 2016
36710 Redazione

Ritrovati i due cercatori di funghi dispersi in Sila

Corigliano. Sorpreso a fare sesso con il cane

16 Mag, 2014 9485 Redazione

Ecco i nomi di chi uccise Cocò Campolongo

12 Ott, 2015 7647 Vincenzo Alvaro

Andavano a prostitute. Sette uomini multati sulla 106

19 Apr, 2016 7406 Domenico Fortunato

Un castrovillarese nella nuova giunta di Oliverio

08 Lug, 2015 6070 Vincenzo Alvaro

ABMreport.it


Via G. Militerni, 33 - 87012 Castrovillari (CS).
Testata giornalistica on line iscritta nel registro della stampa n°2/2011 del Tribunale di Castrovillari.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.